Utente 474XXX
Buongiorno Dottore,
sono nuova in questo forum, ma ho letto tantissimo sulla questione acufeni. Da 10 giorni è cominciato un lieve fruscio all orecchio destro, che da ieri si è esteso anche al sinistro.
Premetto che 13 anni fa, a seguito di un incidente d'auto, ho subito un intervento di craniotomia per asportazione di un ematoma. Unica patologia conseguente è stata il diabete insipido non grave, che curo con minirin da 60 mg al dì. Gli esami che faccio ogni anno per controllare i valori ADH,PTH etc sono sempre nella norma.
Ho subito eseguito un consulto dall'otorino che mi rileva un abbassamento dell'udito sugli 8.000 Hz e ritiene che il fruscio dipenda da questo e che passerà.
La cura prescritta è Deltacortene 25mg, Prisma e Nervoral per 8 gg.
Nel frattempo ho consultato anche il mio dentista che rileva già da tempo un morso profondo e decide di inserirmi un byte h 24.
Ce l'ho in bocca da 3 giorni, dall'indomani sembrava esserci un miglioramento nel fruscio ma poi da ieri il fruscio lo sento in tutte e due le orecchie ed anche la notte unitamente a mal di schiena.
Secondo lei davvero il fruscio è causa di qst lieve abbassamento dell'udito e che con la cura passerà? E se il byte nn ha funzionato in due gg vorrà dire che nn è questo il problema?
Il mio stato d'ansia è a livelli esponenziali e nn riesco a farmene una ragione. Ho tanta paura che resti per sempre
Ritiene che il mio intevento di craniotomia possa influire su questo acufene malgrado la RM rilevi tutto nella norma senza nessun cambiamento ?
Grazie dell'attenzione prestatami
Cordialmente
[#1] dopo  
Dr. Gaetano Moccia
28% attività
16% attualità
12% socialità
AFRAGOLA (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Salve , continui con la terapia prescritta dal collega. Ci sono casi in cui gli acufeni sono in rapporto ad una disfunzione dell'Atm. Non so se e' il suo caso , ma sarebbe utile rivolgersi ad uno gnatologo. Tra qualche tempo le idee saranno piu' chiare .
Saluti
[#2] dopo  
Utente 474XXX

Iscritto dal 2017
Grazie Dottore,
la terapia prescritta l'ho ultimata ma nessun risultato se non l'accrescere di un ansia ed una paura di nn guarire che mi sta devastando. Mi hanno prescritto xanax per calmar,i un po' ma il mio stato depressivo sta diventando ingestibile. Ho provato anche dei massaggi e della tecr terapia al collo che il fisioterapista trova molto contratto, ma trovo leggero sollievo nulla di più. Il byte lo porto da tre settimane ed oggi me lo sostituiranno con un altro che il dentista posizionerà su arcata superiore per far scivolare ancor più in avanti il mio morso un po' profondo. E' già trascorso un mese e nn trovo luce, se nn la paura di nn guarire ed il legger continuamente sul web notizie sull'argomento. Ogni medico dice la sua: il dentista è quasi certo che si tratta di cattiva occlusione, l'otorino dice che il problema è relativo al calo dell'udito sugli 8.000 Hz, dice che è lieve ma che gli acufeni derivano da questo e che vista la mia giovane età nn è detto che nn passino ma dice che il solo stress non può causare acufene ma solo amplificarlo. Lo psicologo dice che è solo reazione ad un periodo di forte stress ( ma da quel periodo all'inizio degli acufeni son già passati due mesi) quindi ansia e che consultar medici è inutile, devo superare il problema dell'ansia con le apposite sedute. Non so cosa fare, sarà il mio trauma cranico di 13 anni fa, la mia forma rara di diabete insipido o tutte qst altre cose?? Ad uno ad uno sto facendo tutto ma la paura di nn guarire mi sta distruggendo. Ritiene che ci siano delle possibilità di guarigione o davvero gli acufeni si cronicizzano dopo 3 mesi ?
Grazie dell'attenzione prestatami
Saluti
[#3] dopo  
Dr. Gaetano Moccia
28% attività
16% attualità
12% socialità
AFRAGOLA (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Capisco cosa prova, ma riordini le idee e gestisca l'ansia e la eventuale depressione.
Si rivolga ad uno Medico Psichiatra perche' ha bisogno di terapia antidepressiva.
L'acufene molesta tanto piu' quanto piu' viene "vissuto male" ed è il suo caso .
Questa e' l'indispensabile premessa per ragionare sulle cause : calo dell'udito sugli 8000 Hz? e/o disturbo dell' Articolazione temporo mandibolare.
Questo e' l'ultimo dei problemi
IL PRIMO e' mettere in sicurezza la sua psiche con un medico specialista Psichiatra .
Saluti e auguri e se vuole mi faccia sapere .
[#4] dopo  
Utente 474XXX

Iscritto dal 2017
Buongiorno Dottore,
ha perfettamente ragione devo in primis attenzionare la mia risposta emotiva del tutto devastante. Lo farò, al momento lo xanax mi aiuta abbastanza ma ormai ho maturato un ossessione per L acufene, ci penso tutto il giorno e leggo sul web di tutto ogni gg. Ma in calo di udito come il mio (agli 8.000 hz) secondo lei può causare gli acufeni ? In un orecchio sento come un frigo acceso e nell altro ronzio. Le urla del mio bimbo mi fanno gran fastidio alle orecchie e ricorro subito ai tappi per paura di peggiorare.
L acufene è leggero ma secondo me grazie allo xanax credo. Pensa che il mio trauma cranico di 13 anni fa possa esserne la causa? Oppure il mio diabete insipido post trauma cranico ? Che però nn è una malattia metabolica ma ipofissria. Sto facendo e farò tutti i controlli necessari ma lei dal mio quadro clinico cosa pensa ? Lo psichiatra dice che è solo una causa di forte reazione a stress ed ansia e che dovrei seguire solo lui è nessun altro medico. Mi stanno preparanti un nuovo byte, assicurandomi che il probl sta lì.
Sono diventata mamma da 15 mesi, magri postura è mancato esercizio fisico possono esserne causa ? Grazie infinite dell attenzione prestatami
[#5] dopo  
Dr. Gaetano Moccia
28% attività
16% attualità
12% socialità
AFRAGOLA (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
"Mi stanno preparanti un nuovo byte, assicurandomi che il probl sta lì. "

bene , inizi da questo e via via si dipanera' la matassa.
Saluti