Utente 471XXX
Buonasera gentili dottori,

illustro brevemente la mia situazione, sono una donna di 33 anni, soffro di tiroidite di hashimoto e gastrite cronica rilevata due anni fa,non attiva. Da circa due anni ho riscontrato linfonodi palpabili all'inguine e al collo, ho eseguito una visita ematologica e un ecografia le quali hanno indicato il carattere reattivo dei linfonodi (con scarso significato patologico a detta del primo ecografista e con nessun significato patologico a detta del secondo ecografista che mi ha indagata ecograficamente a distanza di 7 mesi dal primo), più esami del sangue tra cui emocromo e striscio periferico da cui erano risultati valori poco mossi ma nulla di allarmante a detta del mio curante e dell'ematologo e in più sono stati riscontrati anticorpi di pregresse infezioni da citomegalovirus e mononucleosi che non mi sono nemmeno accorta di aver contratto e una mia particolarità è quella di avere quasi sempre la VES a 20 cioè entro il limite ma comunque al massimo (valori di riferimento fino a 20). Premetto che i linfonodi rimangono sempre papabili e sono indolenti (a volte diminuiscono di volume solo quelli al collo ma poi si rigonfiano). Da circa due mesi ho riscontrato altri piccoli linfonodi in zona sovraclaveare dx e sx e circa due settimane fa un piccolo linfonodo mobile e morbido di 2 mm circa al gomito sinistro. Ieri ho eseguito un'ecografia, il dottore che l'ha eseguita mi ha detto che sono tutti linfonodi reattivi infiammatori quindi non patologici (presenti al collo, all'inguine, alle ascelle, sopra le clavicole e al gomito), i più grandi sono sotto le ascelle uno dx di 1,2 cm e uno sotto l' ascellla sinistra di circa 1.50 cm e che risultano palpabili perchè forse sono un soggetto linfatico e data la mia corporatura magra (peso 50 kg per 1,70 mt.); il dottore mi ha comunque consigliato di ripetere l'eco tra 6-8 mesi.Ho fatto due mesi fa emocromo completo ed è risultato tutto nella norma. La mia domanda è: posso star tranquilla in quanto sono linfonodi reattivi o ciò non esclude la possibile presenza di patologie più gravi come linfomi, leucemie o altre forme tumorali? Mi dicono che la biopsia dei linfonodi non è necessaria, ma io ho letto che per diagnosticare un linfoma la biopsia è l'unico mezzo, ciò vuol dire che l'emocromo, la palpazione da parte del dottore e l' ecografia dei linfonodi non è sufficiente per escludere questo tipo di patologie gravi? La persistenza di questi linfonodi posso considerarla normale e imparare a conviverci dopo i vari consulti o dovrei fare altri esami? In più considerando che non eseguo lavori manuali non capisco la presenza del linfonodo palpabile al gomito anche se di 2 mm (un paio di mesi fa ho fatto una ceretta alle braccia ma non so se può essere un motivo valido).
Vi sono infinitamente grata e vi ringrazio anticipatamente dell'aiuto.

Saluti
[#1] dopo  
Dr. Davide Mascali
24% attività
20% attualità
12% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2013
Salve credo anch'io che considerate le dimensioni trattasi di linfonodi reattivi infiammatori ....tenga il tutto sotto controllo ....con eco e visita ma può stare serena....mi faccia sapere
[#2] dopo  
Utente 471XXX

Iscritto dal 2017
La ringrazio dottore per la Sua cortese e rapida risposta. Cerro tra 8 mesi eseguiró un nuovo controllo ecografico se nel frattempo non avrò ulteriori modificazioni. Mi perdoni l insistenza ma spero vorrà rispondermi anche ala domanda posta su eventuali linfomi. Io chiesi al dottore che mi eseguì l ecografia se questi linfonodi potevano indicare malignità o trasformarsi in qualche modo ma lui mi rispose che non è possibile e che un linfonodo da linfoma ha altre caratteristiche e che si presenta patologico dal principio. Lei è d'accordo, perché da quel che ho letto in rete non tutti la pensavo cosi. Poi il fatto di presentare linfonodi palpabili in tutte queste zone è preoccupante o davvero potrebbe essere dovuto ad un linfatismo mio fisiologico. La ringrazio anticipatamente.
[#3] dopo  
Dr. Davide Mascali
24% attività
20% attualità
12% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2013
Salve in realtà i linfonodi patologici per linfoma hanno caratteristiche morfologiche particolari alla ecografia ..acconto a sintomi che possono essere presenti come sudorazione notturna dimagramento..etc ...credo che nel caso suo sia un linfagismo diffuso....è chiaro che io non la sto visitando ....ma mi fido di altri colleghi che hanno eseguito su di lei una visita accurata
[#4] dopo  
Utente 471XXX

Iscritto dal 2017
Gentile dottore la ringrazio per la sua risposta, a differenza di ciò che mi ha indicato il dottore continuo a torturarmi il gomito alla ricerca di altri possibili linfonodi e penso di averne sentito un altro al gomito oltre a quello già presente. Ma è possibile che li infiammi io toccandomi di continuo il gomito in maniera abbastanza vigorosa e tirando la pelle per sentire meglio? È possibile che un ecografia eseguita 5 giorni fa non abbia evidenziato un altro linfonodo esistente oltre a quello rilevato di 2 mm? Un ultima domanda, ma i linfonodi quando di possono dire ingrossati? Cioè non è normale rilevare un linfonodo di 2 mm o si considera ingrossato nonostante cosi piccolo? Una volta feci una visita dall ematologo che mi lasciò perplessa in quanto nonostante io li avessi detto che sentivo linfonodi palpabili al collo, inguine e ascella, lui mi tastò anche il gomito( ma due anni fa lì non liè sentivo,) facendomi intendere che di solito quelli al gomito sono preoccupanti. Per quale motivo? Il gomito non è un posto come un altro in cui poterli sentire palpabili? La ringrazio se vorra dirimermi questi dubbi che mi fanno stare in apprensione dato che ad oggi come le indicavo nel precedente messaggio ne sento un po ovunque: gomito, ascelle,collo,inguine e clavicole.
[#5] dopo  
Dr. Davide Mascali
24% attività
20% attualità
12% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2013
Cara stia tranquilla perche le dimensioni dei linfonodi non mi sembrano destano preoccupazioni... Dovrei visitarla capisce che online sono solo ipotesi ma mi fido dei colleghi. Che la visitano....
Saluti
[#6] dopo  
Utente 471XXX

Iscritto dal 2017
Dottore la ringrazio e capisco il limite del consulto on line ma la cosa del gomito mi era sembrata strana da parte dell ematologo e dato che all epoca non erano presenti al gomito ed ora si lei ritiene che dovrei farmi rivedere da un ematologo o sono sufficienti la visita del curante e l ecografia fatta? Il mio palpare questa zona può contribuire ad ulteriori ingrandimenti di altri linfonodi?
[#7] dopo  
Dr. Davide Mascali
24% attività
20% attualità
12% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2013
Credo che l ematologo che pero s'interessa di linfomi sia il più esperto...sara lui ad indicare quando lo ritiene opportuno di eseguire eco ed eventuale. Biopsia di un linfonodo sospetto ...
Mi faccia sapere
Cordiali saluti
[#8] dopo  
Utente 471XXX

Iscritto dal 2017
Buonasera gentile dottore, ho ritirato il referto dell eco fatta in data 05/01/2018 che cita quanto segue: "Lo studio ecografico del collo, dei cavi ascellari e delle regioni inguinali ha documentato presenza di sporadiche adenopatie reattivo di forma ovalare ed ilo ben rappresentato con pattern vascolare poco rappresentato, di dimensioni moderate, con diametro max di 1,40 cm in sede laterocervicale dx e di 0,73 in sede latero cervicale sx, di cm 1,29 nel cavo ascellare dx, di cm 1,60 nel cavo ascellare sx. di cm 1,37 in Regione inguinale dx e di cm1,28 in regione inguinale sx. Lo studio elastosonografico della nodularita in oggetto ha evidenziato un elasticity score di classe II (noduli prevalentemente verdi ad indicare elasticità nella maggior pper delle aree esaminate).
Piccolo, sospetto, linfonodo a livello del gomito sx cm. 0,52 ca."

Non ha riportato le misure dei linfonodi in zona sovraclaveare e dietro l.orecchio.
Cosa ne pensa?
Grazie mille
[#9] dopo  
Dr. Davide Mascali
24% attività
20% attualità
12% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2013
Salve non so perche punta l occhio sul linfonodo del gomito......io credo che trattasi sempre di linfoadenopatie infiammatorie ..ma come le consigliavo il parere dell ematologo è importante
Saluti
[#10] dopo  
Utente 471XXX

Iscritto dal 2017
Salve dottore la ringrazio per la celere risposta. Mi preoccupa il linfonodo del gomito perché insieme a quelli sulla clavicola sono di recente rilevazione invece nelle altre sedi li ho diversi anni naturalmente con dimensioni variabili. poi non capisco la dicitura "sospetto" utilizzata dal dottore che ha eseguito l ecografia, non capisco se intende che il linfonodo ha un aspetto sospetto o se sospetta sia un linfonodo non essendone certo, le due cose sarebbero diverse. Lei cosa ne pensa? mo rivolsi già ad un ematologo circa un anno e mezzo fa e mo disse di stare tranquilla che per lui non c era niente di importante però all epoca non c erano linfonodi al gomito e sulle clavicole. Prenderò un nuovo appuntamento ma.pensa che posso star tranquilla essendo linfonodi reattivi? Sono sincera ho una gran paura del linfoma.
La ringrazio buona giornata
[#11] dopo  
Dr. Davide Mascali
24% attività
20% attualità
12% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2013
Salve io credo che può stare tranquilla...l ematologo comunque deciderà se e quando fare una eventuale biopsia...so che per lei è uno stress fare controlli eco visite ma è l'unico modo per attenzionare il tutto...
Mi faccia sapere
[#12] dopo  
Utente 471XXX

Iscritto dal 2017
Grazie dottore, si purtroppo è uno stress a doppi dato che anche sono al quinto mese di gravidanza
[#13] dopo  
Dr. Davide Mascali
24% attività
20% attualità
12% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2013
Cara pensi alla sua gravidanza se no non riesce ad essere felice per questo bel momento....monitorizzi il tutto....
OK ?
Sempre disponibile
Un saluto