paura  
 
Utente 481XXX
Salve una settimana fa ho avuto un rapporto con un uomo abbiamo fatto sesso anale dopo qualche giorno ho avuto mal di gola e dolori alle articolazioni e possibile aver contrasto l'HIV ora sono molto preoccupato e ho un po' paura cosa posso fare chiedo il vostro aiuto
[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente, dopo questo lasso di tempo così breve, è impossibile avere sintomi di una sieroconversione da HIV.

Ovviamente se il rapporto è stato non protetto e con persona promiscua, esso è da considerarsi ad alto rischio per MST e sarà molto opportuno che lei si rechi quanto prima dallo specialista delle Malattie Sessualmente Trasmissibili, al fine di avere contezza del grado di rischio, ed ottenere con una visita clinica ed uno schema di analisi specifiche da effettuare (nelle corrette tempistiche) il quadro chiaro della situazione.
Le invio molti cari saluti

Dr Laino
[#2] dopo  
Utente 481XXX

Iscritto dal 2018
Se faccio il test hiv e efficace ho devo aspettare
[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Il test HIV ab/ag è sensibile e quindi significativo dopo un mese dal presunto contagio.
Molte altre le MST possibili, pertanto le ho consigliato la Visita venereologica per avere contezza del suo stato di salute.
Saluti ancora
Dr Laino
[#4] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Gentile Signore,
le linee guida statuite dal Ministero della Salute di concerto con l'ISS e la conferenza Stato - Regioni, pubblicate sulla Gazzeta Ufficiale della Repubblica Italiana che indicano chiaramente che un test HIV di IV generazione o Ag/AC o Combo o come si preferisca chiamarlo DEVE essere considerato definitivo dopo 40 gg dall'evento a rischio.
Anche in accordo con i CDC di Atlanta e con quanto statuito dalla WHO.
Il test va effettuato a 40 gg punto.
Per quanto riguarda il rapporto anale non protetto, con partner sierologicamente sconosciuto, si è esposto a tutte le MST ed è pertanto opportuno che lei si rivolga per uno screening delle medesime ad un centro per MST della sua Città, dove potrà nel pieno rispetto della privacy essere screenato ai tempi stabiliti.
Le posto questo link che le sarà utile.
http://www.intelligenzasessualmentetrasmissibile.org/diagnosicura/indice.html
In alternativa può affidarsi ad un Infettivologo della Clinica delle malattie Infettive del Policlinico Universitario della sua città e farsi seguire: conosco l'ambiente e le assicuro che vi sono professionisti preparati, seri e cordiali.
Sperando di esserle stato utile la saluto cordialmente.
Caldarola.