Login | Registrati | Recupera password
0/0
  1. #1
    Utente donna
    Iscritto dal
    2008

    Il fatto della pressione alta può essere un problema legato all'avvicinarsi della menopausa, al

    Buongiorno...innanzitutto tantissimi auguri di buon anno!
    Volevo chiedere un parere. Mia madre, di 53 anni, la scorsa mattina si è svegliata con una vistosa macchia di sangue sull'occhio sinistro..il dottore che l'ha visitata le ha prescritto un collirio per eliminare l'accumulo di sangue. Sempre il dottore crede, però, che la macchia possa essere stata causata da uno sbalzo di pressione...infatti mia madre non soffre di pressione alta, ma ieri mattina, dopo la visita, la pressione era abbastanza alta. Ora le hanno consigliato di controllare la pressione per qualche giorno e capire se è il caso d intervenire con qualche medicinale. I valori del sangue sono tutti perfetti, tranne il cosiddetto "colesterolo buono" un pò altino..ma di pochissimo.
    Il mio dubbio è: il fatto della pressione alta può essere un problema legato all'avvicinarsi della menopausa, al fatto che mia madre soffre di tiroide(cmq costantemente controllata e con i valori nella norma) oppure semplicemente è un fatto che può accadere senza motivo??
    Scusate la banalità della domanda, o il linguaggio un pò semplice...ma sono un pò preoccupata!
    Grazie delladisponibilità
    Emanuela




  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 1019 Medico specialista in: Cardiologia

    Risponde dal
    2008
    Gentile Emanuela, le cause dell'ipertensione arteriosa sono spesso multifattoriali, e tranne per alcune specifiche e ben identificabili condizioni patologiche, rimangono spesso misconosciute. Certamente, in donne con predisposizione genetica e/o familiarità per ipertensione arteriosa, le modifiche ormonali che si verificano durante la menopausa possono essere una concausa nell'innalzamento pressorio. Allo stato, consiglierei di monitorare attentamente i valori pressori, e nel caso si riscontrassero valori al di sopra della norma (>140 la max; >90 la min.) di consultare un collega cardiologo per intraprendere un adeguato e corretto iter terapeutico.
    Auguri


    Dr. Vincenzo MARTINO

  3. #3
    Utente donna
    Iscritto dal
    2008
    Ieri, per esempio...la pressione era 180 la max; >100 la min...valori molto alti!
    So che sono moltissime le persone che hanno questo problema, ma ieri ci siamo un pò preoccupati. E' anche vero che per mia madre è un periodo di forte stress e stanchezza per il lavoro che svolge (commessa a tempo pieno in un supermercato)...non vorrei fosse anche questo stress la causa.
    Se la pressione dovesse essere nei valori in questi giorni, il sangue all'occhio potrebbe essere la causa di un "colpo d'aria"?
    Grazie mille e scusi il disturbo



  4. #4
    Indice di partecipazione al sito: 1019 Medico specialista in: Cardiologia

    Risponde dal
    2008
    Gentile utente, il valore riportato è ampiamente al di sopra della norma e con alta probabilità è stata la causa dell'emorragia oculare. Al momento, il consiglio è il monitoraggio pressorio con alcuni accorgimenti dietetici (riduzione drastica del sale,aumentato introito d'acqua, aumento dell'attività motoria). E' ovvio ce se dovesse riscontrare valori così alti si renderebbe indispensabile la visita cardiologica.


    Dr. Vincenzo MARTINO

  5. #5
    Utente donna
    Iscritto dal
    2008
    Si, da domani inizieremo a monitorare costantemente la pressione. Una visita cardiologica è stata fatta qualche anno fa e all'epoca non fu riscontrato nulla di anomalo. l'ultima domanda: anche il medico di base potrebbe prescrivere il farmaco per regolare la pressione o è necessario il cardiologo?
    Grazie mille per le tempestive risposte dott. Martino. Le auguro un felice anno nuovo a lei e alla sua famiglia.
    Emanuela



  6. #6
    Indice di partecipazione al sito: 1019 Medico specialista in: Cardiologia

    Risponde dal
    2008
    Sebbene spesso il medico di base prescrive terapie antipertensive, è d'uopo che ciò venga fatto invece dallo specialista, che sulla base di vari esami strumentali (quali ad es. ECG, ecocardiogramma) saprà darvi, per maggiore competenza, migliori indicazioni al merito.
    Le rinnovo gli auguri di un felice e sereno 2009 a Lei e famiglia.


    Dr. Vincenzo MARTINO

Discussioni Simili

  1. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 01/02/2009, 12:47
  2. Lobivon e alcolici
    in Cardiologia
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 03/04/2009, 19:56
  3. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 08/04/2009, 16:30
  4. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 15/11/2009, 22:28
  5. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 01/12/2009, 13:49
ultima modifica:  28/10/2014 - 0,14        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896