Utente 952XXX
Buonasera vorrei esporre il mio problema in attesa che mi date una buona risposta ho una cisti sulla fronte che dovrei togliere essendo stato allergico da piccolo alla zepelin mi uscirono dei puntini rossi.Passando degli anni ho avuto una reazione allergica prendendomi il bactrim mi uscirono delle macchie rosse la prima volta solo sul pene credevo che era un morso di insetto poi dopo qualche anno ripresi il bactrim e mi uscirono sempre delle macchie rosse sia sul corpo che sul pene nel 1995 ho effettuato delle prove allergiche facendomi il prelievo di sangue alla seconda universita degli studi di Napoli la diagnosi riscontrava sindrome farmaco-reattiva con ipersensibilita clinica nei confronti dei seguenti medicamenti:SULFOMETOXAZOLO TRIMETOPRIM (BACTRIM) 4 -PRENIL-1,2-DIFENIL-3,5 PIRAZOLIDINAIONE (ZEPELIN).Poi sulla cartellina clinica mi hanno scritto che e opportuno che evito o riduco al minimo l uso di quei medicamenti notoriamente dotati di attivita anafilattogena primaria e/o elevato potere allergizzante come la VITAMINA B1, LA VITAMINA B12, LA MORFINA, LA TRIPSINA, E GLI ENZIMI PROTEOLITICI, ILISATI, E GLI ESTRATTI DI ORGANO, I PREPARATI E I MEZZI DI CONTRASTO IODATI (SPECIE DI TIPO IONICO)I BARBITURICI I SULFAMIDICI LA PENICILLINA E DERIVATI (AMPICILLINA CEFALOSPORINE AMOXICILLINA ,ECC.),I DESTRANI ad alto peso molecolare (e preparati similari) e piu in generale i preparati a struttura MACROMOLECOLARE.Anche SIERI TERAPEUTICI E VACCINI.E altresi consigliabile (per la loro potenzialita pseudo-allergica)una certa cautela circa l uso dei FANS (FARMACI ANTI-INFIAMMATORI NON STEROIDEI)chiunque a legge questa cartella ha paura di farmi rischiare tenendo questo problema mi hanno chiesto di fare le prove allergiche ricoverandomi all ospedale prendendo ANTIBIOTICI e ANTI-INFIAMMATORI E IGNIETTANDOMI DELL ANESTETICO VEDENDO SE RISULTO ALLERGICO dato che ho molta paura che posso avere uno shok anafillatico vorrei sapere secondo voi se me lo posso togliere LA CISTI senza anestetico usando l azoto oppure mi consigliate di farmi l anestetico.Nell attesa delle vostre risposte i miei piu cordiali saluti Antonio

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
Ma la sindrome farmaco reattiva che c'e' scritta nella sua cartella si basa su conferme oggettive? perche' loro con la dizione "ipersensibilita' clinica" si limitano a riferire in medichese quello che gli ha raccontato lei, dopodiche' danno una serie di consigli, rispettabili e condivisibili ma generici, su quello che "potrebbe" farle male (notare che non citano gli anestetici locali). La cartella riporta quello a cui lei e' effettivamente allergico? Test cutanei o IgE specifiche sono state fatte? Anche test fatti e risultati negativi sarebbero utili, provi a guardare.

Tenga presente che le allergie sono abbastanza specifiche e uno puo' benissimo essere allergico a un paio di medicinali senza per questo essere allergico a tutto il resto della farmacopea.

Per saperlo con ragionevole certezza occorre fare un test cutaneo, io consiglio di fare i test, puo' sempre capitare la necessita' di una anestesia locale ed e' meglio saperlo.