Utente 125XXX
Gent.le dottore, sono una ragazza di 29 anni mi chiamo rafaella, ho avuto qualche mese fa un attacco di panico che mi ha vista correre al pronto soccorso, dove mi hanno dato 10 gocce di ansiolin e mi hanno detto che era solo uno stato ansioso dopo avermi fatto 2 ecg con esito negativo. Io però da quel giorno non “vivo” più. Ho sempre paura di avere un infarto e questo di certo accresce la mia ansia giornaliera.
Ho effettuato una visita cardiologia con ecg, holter per 24 ore, analisi del sangue, anisi per la tiroide ect, e non è risultato nulla a parte una tachicardia che sto curando con ¼ di inderal al dì e un piccolissimo prolasso della valvola mitrale congenito. I miei sintomi però ci sono sempre: dolore anzi “mattone al petto” più o meno “pesante”, tremori, nodo alla gola, senso di svenimento, stanchezza e a volte formicolio al braccio sx., come se avessi delle piccole “spine” vicino al seno sx, dolori alla schiena nella parte superiore. ho paura dottore non lo nego e la mia ansia invece che migliorare peggiora, sono anche in cura da una psicoterapeuta che mi aiuta, ma a volte scavando troppo a fondo mi “fa male”.
Io vorrei sapere se secondo lei gli esami che ho fatto sono sufficienti per eliminare un problema cardiaco o se devo farne degli altri o se è veramente solo ansia che prima o poi passerà. La informo inoltre che sto per sposarmi e vorrei guarire prima del “grande passo”.
La ringrazio anticipatamente per la pazienza
Raffaella

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Ugo Miraglia
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
cara Raffaella,
se puoi inviami i referti degli esami ad info@cardiopatie.com.
sul mio sito (www.cardiopatie.com) ci sono un po' di notiziole su extrasistoli e tachicardia.
attendo tue nuove, ciao Ugo
[#2] dopo  
Dr. Silvio Presta
28% attività
0% attualità
4% socialità
FOLLONICA (GR)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2006
Cara utente,
gli esami sono sufficienti per escludere patologie cardiache. L'inderal è inutile perchè la sua tachicardia è molto probabilmente su base ansiosa e fa parte del corteo dei sintomi dello spettro panico-agorafobico (se vuole, nella sezione 'self-test' del mio sito potrà scaricare gratuitamente, tramite un link, un utile questionario di autovalutazione). Una semplice terapia specifica la risolleverà rapidamente.
Cari saluti
Silvio Presta

www.silvio-presta-psichiatra.tk
[#3] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Gentile utente,

sarebbe il caso di rivolgere i suoi dubbi al cardiologo che la tiene in cura, soprattutto anche per farsi indicare un collega psichiatra qualora lui stesso lo ritenesse opportuno.

Cordiali Saluti
Dr. F.S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
[#4] dopo  
Dr.ssa Laura Angioni
20% attività
0% attualità
0% socialità
CORMANO (MI)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2006
Carissima Raffaella come ti hanno detto tutti gli altri colleghi, è importantissimo curare l'ansia, e se puoi non pensare più al cuore, ricordati però di rivolgerti a specialisti competenti e di farti seguire per almeno 1 anno prima di sentirti guarita completamente