Utente 958XXX
Gent.mo Dott da cira 8 mesi soffro di insufficenza erettile causandondomi non pochi problemi caratteriali pesando sul mio umore. A luglio mi sono sottoposto a esame ECO-COLOR-DOPPLER PENIENO avendo questo referto: L'esame e' stato eseguito in condizioni di base e dopo farmaco infusione di 5 microgrammi di prostaglandine. In condizioni di base non si notano significative alterazioni dell'ecostruttura edelle conformazioni dei corpi cavernosi e de corpo spongioso dell'uretra.Dopo farmaco infusione si assiste ad aumento di volume dei corpi cavernosi e alla dilatazione e rettlineizazzione delle arterie cavernose.i controlli ecocolordoppler sono stati eseguiti ogni 10 min fino a 40 min. Sono stati riscontrati valoridi picco sistolico variabili da 21 cm al secondo fino a 67 cm al secondo.L'indice di resistenza e' risultato variabile da 0,84 fino a 1,00. Non si notano immagini riferibili a placche del setto intro caveroso. In conclusione buono e' risultato flusso arterioso e completo il blocco al deflusso venoso in accordo con reperti nei limiti della norma. Ho anche assunto compresse di cialis , ma non ho ottenuto nessun risultato positivo. Ringrazio anticipatamente cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Egergio signore,
per una compl,eta valutazione del quadro mancano i dosaggi ormonali, e visto che ha passato i 50, è bene eseguire un PSA. Non abbiamo inoltre la diagnosi del suo andrologo, nè esami metabolici. Per cui di qua è un po difficile dire qualche cosa con questi dati senza correre il rischio di dire cose sballate. Tenga presente che la suscettibilità a sildenafil, vardenafil e tadalafil è individuale.
Le consiglierei di afforntare la questione col suo andrologo di fiducia, cheù, di roba importanter, visto l' ecodoppler non ce ne dovrebbe essre. Ma mi devo fermare qua.
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

la valutazione della funzione erettile e sessuale di un maschio non può ridursi ad una valutazione vascolare dei corpi cavernosi ma dovrebbe comprendere una accurata raccolta dei dati anamnestici ed una valutazione di altri parametri ( come le dice il dottor Cavallini) ematochimici ed ormonali.
Qualche notizia in più su www.erezione.org
Ne parli con il suo andrologo di fiducia
cari saluti
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

oltre alle corrette indicazioni ricevute dai colleghi che mi hanno preceduto, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=22450.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com