Utente 918XXX
Buonasera,

mi sono iscritto per avere un consulto sul mio infortunio accorso circa 2 mesi fà.
Come detto sopra circa due mesi fà ho subito la frattura dello scafoide cadendo sul posto di lavoro. La cosa strana dell'infortunio è stata che la frattura non si notava nella prima RX, in poche parole io accusando dolore alla mano e notando un piccolo gonfiore ho ritenuto opportuno chiedere un consulto facendo una visita.
Da tale visita non si evidenziava nessuna frattura e quindi sono stato rimandato a casa con 7 giorni di riposo.
Passati i 7 giorni i dolori non cessavano anzi se facevo movimenti strani le fitte erano insopportabili, per non tirarla per le lunghe ho passato quasi un mese così fino a quando mi sono recato dal mio dottore e ho preteso una risonanza magnetica.
E come sospettato dal medico che mi ha fatto la risonanza si evidenziava nella seconda RX fatta al momento la rottura dello scafoide carpale.
Mi è venuto spontaneo chiedere al medico come mai nella prima rx non risultava nulla e poi dopo un mese si accorgono della frattura;
lui mi ha risposto che tale frattura è tipica manifestarsi dopo circa 10-15 giorni dal trauma subito.!!
Ora mi chiedo e vi chiedo è possibile una cosa del genere??
Poi ancora visto che mi hanno ingessato per 2 mesi per provare a far risanare l frattura, ma mi hanno anche detto di fare una visita specialistica di chirurgia della mano, conoscete centri specializzati a Milano oltre al solito e ottimo Gaetano Pini??

Grazie mille a tutti
Cordiali Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Michele Milano
48% attività
4% attualità
20% socialità
MONCALIERI (TO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
In molti casi le fratture dello scafoide carpale appiaono misconosciute non essendo evidenziabili alle radiografie se non dopo 10 gg (come le ha giustamente detto il collega). Questo in genere avviene per le fratture che si associano ad una prognosi abbastanza favorevole.
In genere il trattamento varia a seconda del tipo di frattura. Le fratture scomposte necessitano di trattamento chirurgico. Le fratture composte (senza cioè spostamento dei segmenti ossei) possono esser trattate in gesso (in genere 45 gg con gomito bloccato e ulteriori 45 con gomito libero) oppure chirurgicamente (tramite l'applicazione di una vite percutanea). Nell'uno e nell'altro caso la prognosi è la stessa, cambia solo il tempo di immobilizzazione (in genere 30 gg in caso di intervento).
Riguardo la seconda richiesta non posso aiutarla più di tanto non conoscendo la realtà di Milano. Chieda al suo medico di famiglia che sicuramente può aiutarla in tal senso.
Tanti auguri
[#2] dopo  
Utente 918XXX

Iscritto dal 2008
Dottore innanzitutto la ringrazio per la risposta, lei poi dice "Le fratture composte (senza cioè spostamento dei segmenti ossei) possono esser trattate in gesso (in genere 45 gg con gomito bloccato e ulteriori 45 con gomito libero) oppure chirurgicamente (tramite l'applicazione di una vite percutanea)."
Invece a me hanno ingessato senza immobilizzare il gomito.
E' una giusta procedura?
Poi il dottore che mi ha ingessato mi ha detto che l'operazione che si potrebbe fare è quella della vite, ma con tale intervento quanti sono i giorni di riposo e serve anche la riabilitazione?
Faccio tutte queste domande per motivi di lavoro e capire come procedere.
Grazie mille
Cordiali saluti
Dino
[#3] dopo  
Dr. Michele Milano
48% attività
4% attualità
20% socialità
MONCALIERI (TO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Se le hanno ingessato solo il polso la frattura è veramente minima... e la prognosi favorevole
.
In caso di trattamento con vite la prognosi è di 30-35 gg
[#4] dopo  
Utente 918XXX

Iscritto dal 2008
Ok speriamo che il tutto si risolva bene e presto.
Volendo posso inviarle una copia dell'RX?
Se si come?
Grazie infinite per la sua attenzione.
Cordiali Saluti
[#5] dopo  
Dr. Michele Milano
48% attività
4% attualità
20% socialità
MONCALIERI (TO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Può se vuole eseguire una foto digitale dell'esame radiografico ed inviare il tutto presso il mio indirizzo email che trova nel mio profilo.
[#6] dopo  
Utente 918XXX

Iscritto dal 2008
Dottore buongiorno,
come suggerito da lei le ho inviato una foto digitale dell'esame radiografico.
Volevo anche dirle che è da un pò di giorni che avverto delle piccole fitte nel punto di rottura dello scafoide, questi sintomi a cosa sono dovuti?
grazie per l'attenzione
Cordial Saluti
[#7] dopo  
Utente 918XXX

Iscritto dal 2008
Salve,
sono ancora qui per chiedere consigli.
Allora è da 2gg che cerco di prenotare una visita specialistica e il mio dottore mi ha scritto sull'impegnativa "visita chirurgica plastica" (prima visita)

e negli ospedali che ho chiamato mi hanno detto che l'impegnativa è sbagliata, ed io avevo già avvisato il dottore che non era giusta l'impegnativa ma lui mi ha detto che era così la dicitura da mettere....

Ora cosa vi chiedo???
Ma sull'impegnativa cosa deve mettere??
[#8] dopo  
Dr. Michele Milano
48% attività
4% attualità
20% socialità
MONCALIERI (TO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
può chiedere presso l'istituto dove deve fare la visita. In genere, se un ambulatorio di ortopedia, è richiesta l'impegnativa con la dizione visita ortopedica
[#9] dopo  
Utente 918XXX

Iscritto dal 2008
Buonasera a tutti,

rieccomi ancora qui per chiedere altre info utili per questo "benedetto" scafoide.

Ieri ho avuto un ennesima visita specialistica presso l'Ospedale G.Pini di Milano uno dei migliori a detta di molti, e con il medico che mi ha visitato siu è arrivati alla conclusione che mi ha prescritto una terapia d'onde d'urto, successiva visita ortopedica ed eventuale intervento chirurgico.

Allora mi sono chiesto come mai mi ha prescritto le onde d'urto visto che nel forum invece ho letto che per lo scafoide sono sconsigliate???

Grazie mille
Buona Serata
[#10] dopo  
Dr. Michele Milano
48% attività
4% attualità
20% socialità
MONCALIERI (TO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Personalmente non trovo indicato l'uso delle onde d'urto in uno scafoide.
Un tentativo comunque lo faccia: probabilmente il collega che le ha prescritto questa terapia ha un'esperienza diversa dalla mia.
[#11] dopo  
Utente 918XXX

Iscritto dal 2008
Buonasera,

rieccomi qui a darvi novità sulla mia frattura allo scafoide.
Nei post precedenti avevo chiesto se le onde d'urto che mi avevano prescritte potessero risanare la mia frattura.
Bene ho avuto il colloquio con il dottore che doveva farmi tale trattamento, e la mia prima domanda è stata: quante possibilità ho di guarire con le onde d'urto??
E lui mi ha detto non molte, anzi mi ha dovuto anche mettere al corrente che durante la terapia cio potrebbe essere anche il rischio di altre fratture.
A quel punto ho totalmente escluso tale terapia viste le poche possibilità che mi aveva prospettato.
Ora tra una settimana circa dovrei procedere con l'intervento, il medico mi ha detto che procederà a mettere una piccola vite, ma dovrà fare anche un piccolo innesto osseo prelevandolo dal radio.


Speriamo che tutto vada bene...una sola cosa vorrei chiedere a voi dottori,ma secondo voi mi faranno l'anestesia totale o locale??
GRAZIE

Buon Lavoro
[#12] dopo  
Dr. Michele Milano
48% attività
4% attualità
20% socialità
MONCALIERI (TO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
probabilmente plessica (dall'ascella in giù)
Tanti auguri