Utente 431XXX
A seguito di vari problemi mi sono sottoposta a rmn della colonna in due sezioni, vi riporto il referto per sapere cosa ne pensate sono consapevole che le immagini parlano più del referto ma già un piccolo chiarimento di ciò che scrivono mi farebbe piacere .
RMN RACHIDE CERVICALE
regolare morfologia ed intensita di segnale del cono midollare alll'esame di base.Il cono midollare si presenta in sede.Canale rachideo nei limiti.Dischi interposti lievemente disidratati nel tratto rachideo compreso tra C2 e C5.
Lieve distensione fluida delle tasche radicolari C7 eD1.Non si evidenziano immagini di ernie discali espulse intranali e intraforaminali.Non si rilevano alterazioni intensitometriche delle strutture meningo neurali.Mantenuta la morfologia e l'intensità di segnale dei metameri cervicali.
Ridotta la lordosi cervicale tendenzialmente invertita con fulcro in C5-C6.

RMN RACHIDE LOMBARE
regolare morfologia ed intensità di segnale del cono midollare all'esame di base.
Il cono midollare si presenta in sede.
Canale rachideo ampio.
In L4-L5 protrusione discale circonferenziole armonica che determina minima impronta sul profilo ventrale delle radici L4.
Restanti dischi in sede.non si rilevano alterazioni intersitometriche in corrispondenza delle strutture meringoneurali.
Mantenuto allineamento e la morfologia del segnale dei metameri lombari.
Cordialmente grazie
[#1] dopo  
Dr. Ibrahim Akkawi
24% attività
20% attualità
8% socialità
SASSO MARCONI (BO)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2018
Prenota una visita specialistica
A livello cervicale ha solo dei dischi disidratati e riduzione della lordosi cervicale per cui deve fare della ginnastica posturale, evitare posture scorrette, Eventuale TECAR o laserterapia.
A livello lombare ha solo una protrusione che comprime lievemente il nervo ma nulla di preoccupante. Anche la ginnastica posturale, evitare di sollevare pesi, antiinfiammatorio e miorilassante per il dolore, ed eventuale TECAR o laserterapia. Saluti
[#2] dopo  
Utente 431XXX

Iscritto dal 2016
La ringrazio Dottore per la celere risposta ho anche eseguito una elettromiografia perché spesso oltre al dolore si associa formicolio e torpore agli arti inferiori.
MUSCOLI ESPLORATI:
Vasto laterale Ds e Sn, Tibiale anteriore ds e sn, gemello mediale ds e sn.
ATTIVITÀ A RIPOSO: assente
ATTIVITÀ VOLONTARIA: PUM di durata ed ampiezza aumentato con tracciato da sforzo massimo di transazione povera sul muscolo vasto laterale ds e gemello mediale ds.PUM di durata ed ampiezza lievemente aumentato con tracciato da sforzo massimo di transazione sui muscoli vasto laterale sn e tibiale anteriore ds.
PUM di durata ed ampiezza normali con tracciato da sforzo massimo proporzionale alla forza esplicata sui rimanenti muscoli esplorati.
NERVI ESPLORATI:

Spe ds(cavo-caviglia) MAP :
50VCM m/sec 13 AMP mV 42LAT m/sec

SURRALE DS(polp.mall est) SAP
45MCSm/sec. 12AMP ųV
CONCLUSIONE:
Sofferenza neurogena senza aspetti di denervazione e con segni di reinnervazione collaterale in territorio radicolare L3-L4 eL5-S1-S2 a ds.
Lieve sofferenza neurogena senza aspetti di denervazione e in territorio radicolare L3-L4 eL5-S1 a sn.
L'elettroneurografia è nella norma.
Utile approfondimento diagnostico mediante esame RMN rachide LS.
la risonanza postata risale a un anno fa mentre l'ettromiografia è recente ...mi chiedo è possibile che ci sia stato un peggioramento in tempi brevi premetto che sono affetta da patologie autoimmuni.
Cordialmente grazie
[#3] dopo  
Dr. Ibrahim Akkawi
24% attività
20% attualità
8% socialità
SASSO MARCONI (BO)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2018
È passato un anno dalla risonanza quindi si qualcosa potrebbe essere cambiata per cui va ripetuta. Comunque la terapia rimane la stessa (la chirurgia si fa quando il dolore è costante, ci sono dei deficit di forza o di sensibilità)
Per il formicolio deve prendere un integratore alimentare neurotrofico tipo neurassial per 1 mese. Saluti
[#4] dopo  
Utente 431XXX

Iscritto dal 2016
Salve Dottore finalmente ho rifatto la risonanza lombosacrale per verificare l'elettromiografia.
RMN LOMBOSACRALE
Sono state acquisite immagini sui piani sagittale ed assiale , con tecnica FSE,T1eT2 pesate.
Nel tratto L1-L4 ed a livello L5-S1: protrusione discale mediana ad ampio raggio che impronta il sacco durale.
A livello L4-L5:protrusione discale mediana ad ampio raggio, che impronta il sacco durale e restringe i forami di coniugazione leggermente più evidente a destra.
Degenerazione delle faccette articolari.
Non evidenti alterazioni di segnale del cono midollare.
Conservata la normale ampiezza del canale spinale.
Mi piacerebbe sapere cosa dice questa risonanza e l'attinenza con l'elettromiografia .
Grazie cordialmente
[#5] dopo  
Dr. Ibrahim Akkawi
24% attività
20% attualità
8% socialità
SASSO MARCONI (BO)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2018
Si è aggiunta la protrusione discale a livello di L5-S1 che spiega i dolori a livello della gamba dietro. Ripeto il trattamento è conservativo con il calo ponderale, farmaci antiinfiammatori w miorilassanti, cure fisiche, ginnastica posturale, ozonoterapia, infiltrazioni epidurali di cortisone. Dopo tutte queste cure se il dolore non passa si passa alla chirurgia. Saluti
[#6] dopo  
Utente 431XXX

Iscritto dal 2016
Grazie Dottore per la sua imminente risposta purtroppo da circa un anno assumo antidolorifici antinfiammatori e cortisone sono affettA da connettivite overlap Les-Sjogren ho anche celiachia e da anni sono sottopeso ho 36 anni e vedere la mia schiena combinata cosi mi mette ansia le mie articolazioni non stanno per niente bene ho contropatia femore rotuleo in entrambi i lati e diverse cisti sinoviali a polsi e anche in piu ho IRC SECONDO GRADO QUASI TERZO DEFICIT VITAMINA D. lei pensa che tutto ciò possa avere legami con le mie patologie?.
GRAZIE
[#7] dopo  
Utente 431XXX

Iscritto dal 2016
Dimenticavo ho appena avuto la diagnosi di emipiramidalismo sn
Che non so cosa sia
[#8] dopo  
Dr. Ibrahim Akkawi
24% attività
20% attualità
8% socialità
SASSO MARCONI (BO)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2018
Visto che ha provato con i farmaci e non hanno contato, provi a fare l'ozonterapia e successivamente le infiltrazioni epidurali.
Si faccia seguire da un reumatologo per la connettivite. Consulti anche un neurochirurgo. Un'ultima cosa, i dolori hanno anche un fattore psicologico. Saluti
[#9] dopo  
Utente 431XXX

Iscritto dal 2016
Dottore buon giorno la ringrazio nuovamente per la sua attenzione io gia per lupus e sjogren sono seguita da un bravissimo reumatologo ,a giorni mostrerò anche a lui gli esami .per quanto importante possa essere il fattore psicologico non credo possa essere fattore scatenante dei dolori è invece fondamentale proprio nel sopportare i dolori ...sono malattie subdole in più si presume che ci sia anche una artrite reumatoide visto la positività degli anticorpi.Il mio neurologo visto le problematiche mi ha consigliato come lei, infiltrazioni e se non ci sono esiti come lei consiglia consultare un neurochirurgo .la ringrazio
Cordialmente
[#10] dopo  
Dr. Ibrahim Akkawi
24% attività
20% attualità
8% socialità
SASSO MARCONI (BO)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2018
Prego. In bocca al lupo e buona guarigione. Saluti