Utente 965XXX
Buongiorno,
avrei necessità di un consulto in merito a degli esami che mio marito sta effettuando. Da diversi mesi stavamo cercando di avere un figlio, ma ho iniziato a soffrire di amenorrea a causa delle mie ovai policistiche. Ci siamo rivolti ad un centro fertilità e prima di tutto ci hanno prescritto delle analisi ormonali a me e lo spermiogramma con capacitazione a mio marito. L'esito per mio marito è stato di azoospermia. Hanno ipotizzato un problema di carattere ostruttivo e hanno prescritto il cariotipo e la ricerca della fibrosi cistica. Entrambe le analisi sono risultate normali. a questo punto ci hanno consigliato direttamente una biopsia, ma mio marito non sta vivendo molto bene questo problema e prima di effettuare l'esame o di rivolgersi ad un andrologo ha preferito parlare con il suo medico di base di cui si fida molto. Lui ha ipotizzato orchite o infezione della prostata, prescrivendoci un'ecografia transrettale e testicolare, la spermiocultura e l'analisi FSH PSA. Ieri abbiamo fatto l'ecografia ed il risultato è stato di Varicole di 2° grado a SX e ipotrofia testicolare bilaterale, per il resto tutto nella norma sia la prostata, sia la morfologia e la sede dei testicoli. Secondo il parere del Prof. che ha eseguito gli esami, l'ipotrofia (8,8 cc e 7,7cc) non è così grave da giustificare un'azoospermia totale, ma si può pensare ad un'ostruzione dei canali dove passa lo sperma (scusate non conosco il termine medico). Comunque l'esame consigliato anche da lui è una biopsia. Mi sento un pò rincuorata da questo esito, perchè ci da nuove speranze, ma mio marito continua a innervosirsi perchè dice " ho i testicoli piccoli". Dobbiamo ancora effettuare gli esami del sangue dell'FSH, ma quello che vorrei sapere: potrebbe trattarsi di un problema semplicemente ormonale e risolvibile, visto che nello spermiogramma erano presenti spermaciti e spermatidi? Il varicocele potrebbe giustificare l'ipotrofia testicolare? L'ipotrofia testicolare è comunque una patologia curabile? E' indispensabiel fare la biopsia, alla quale mio marito è tanto contratio perchè la vede finalizzata unicamente alla fecondazione assistita? Grazie per l'aiuto.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettrice,
ci sono alcuni aspetti da puntualizzare.
Innanzitutto da quanto ci scrive comprendo che suo marito è stato valutato da un ginecologo (ma anche visitato?) e dal suo medico di base (ma anche visitato?). Ritengo che sia assolutamente indicato che suo marito sia valutato da un andrologo o da un urologo dedicato al settore della medicina riproduttiva prima di eseguire qualsiasi manovra invasiva.
Veniamo ora ai dati a disposizione: azoospermia, "testicoli piccoli", ancora non disponibilità di dosaggi ormonali. L'assenza di spermatozoi può essere dovuta o ad una ostruzione, o a una mancata produzione di spermatozoi da parte del testicolo. Nel vostro caso viene da sospettare la seconda possibilità sia per il ridotto volume testicolare che per la presenza di spermatidi nello spermiogramma (se c'è un'ostruzione non passa nulla!). I valori dell'FSH aiuteranno: in caso di ostruzione l'FSH è normale, mentre con la mancata produzione da parte del testicolo è elevato.
Da ultimo: la biopsia testicolare. Ai giorni nostri non si considera generalmente indicata la biopsia per fare diagnosi, ma principalmente per cercare spermatozoi da congelare in vista di procedure di fecondazione assistita. In patrallelo una parte del campione va inviato ad esame istologico per fare diagnosi.

Spero di non essere stato troppo lungo, ma ritenevo indispensabile fare chiarezza su alcuni punti chiave.
[#2] dopo  
Utente 965XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio per la celere risposta e non è stato assolutamente lungo. Mio marito non è stato visitato da nessuno e non riesco a fargli prenotare la visita dall'andrologo perchè dice di aspettare.
Le vorrei chiedere un chiarimento ulteriore, nel caso l'FSH fosse alta e quindi un problema di produzione di spermatozoi, è curabile???
Grazie e buona giornata
[#3] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

non vorrei sbilanciarmi troppo per via telematica, senza aver potuto avere l'opportunità di esaminare direttamente suo marito.
Di principio qualora l'FSH fosse elevato vi sarebbero comunque delle possibilità di trovare spermatozoi nell'ambito del tessuto testicolare mediante prelievo chirurgico (TESE), o meglio ancora microchirurgico (Micro-TESE).
[#4] dopo  
Utente 965XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio di cuore e Le farò sapere i risultati dell'FSH.
Cordiali Saluti
[#5] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Grazie, mi farà piacere!
[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara lettrice ,

visto il problema di suo marito, oltre alle corrette indicazioni ricevute dal collega Pescatori, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questo particolare problema riproduttivo le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=19850.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemedra.com
[#7] dopo  
Utente 965XXX

Iscritto dal 2009
Gentile Dr. Pescatori,
ieri ho ritirato gli altri esami di mio marito:

FSH 16,1 (valori normali max 12)
PSA 0,60
Spermiocultura: Stafilococco aureus


Che ne pensa dell'FSH?
Grazie
[#8] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Altino un bel po signora. Credo che si debba fare comunque riferimento a quanto già espresso dal collega Pescatori circa un prelievo microchirurgico
[#9] dopo  
Utente 965XXX

Iscritto dal 2009
Quindi l'FSH nell'uomo non si può controllare con dosaggi ormonali come nella donna?? Portarlo ad un valore normale e ipotizzare una spermiogenesi corretta?
Grazie
[#10] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Cara signora,
i tentativi fatti di riportare FSH alla normalità in un paziente azoospermico non hanno sortito alcun risultato in termini di miglioramento di spermatogenesi. Magari fosse possibile, saremmo tutti più contenti
[#11] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara Signora,

quando l'FSH è elevato non è un problema di FSH ma di testicoli , di epitelio seminale che non risponde ad un tentativo di "superstimolazione" centrale da parte della ghiandola ipofisi.

Cioè il problema non è l'ormone alto o l'ipofisi ma il testicolo che non lavora e non produce o produce pochi spermatozoi.

A questo punto se desidera comunque avere più informazioni su questi temi potrebbe essere utile leggere il manuale, scritto dalla dra Elisabetta Chelo, "Quando i figli non arrivano", CIC edizioni internazionali, Roma, oppure il bel libro di Pier Luigi Righetti e Serena Luisi "La procreazione assistita" Bollati Boringhieri editore srl, Torino.

Un altro consiglio infine, se vuole poi confrontarsi e conoscere altre situazioni o coppie con un problema a riprodursi come il vostro, è quello di consultare il forum sull'Infertilità a www.madreprovetta.org , sito ufficiale dell’Associazione onlus “Madre Provetta”.

Auguri ed ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#12] dopo  
Utente 965XXX

Iscritto dal 2009
Gentili Dottori,
le nostre visite ed i nostri approfondimenti sono andati avanti. Dopo una serie di analisi, l'ultima più importante della microdelzione del cromosoma Y è OK nulla da segnalare. Ora ci stiamo preparando per una Micro-tese, quante possibilità ci sono di reperire spermatozoi con una ipotrofia testicolare, un FSH a 16.1 e una microdel. cromos. Y OK.?
Grazie
[#13] dopo  
Utente 965XXX

Iscritto dal 2009
ultima cosa.
Miasuocera solo oggi si è ricordata di dirmi che mio marito da piccolo ha avuto gli orecchioni con febbre alta. Può essere questo la causa della sua azoospermia? e se così con la icrotese possiamo avere speranza di trovare spermatozoi
[#14] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara Signora ,

se la parotite l'ha avuta in età prepuberale non può essere un problema da considerare per spiegare l'azoospermia di suo marito, anche se ha avuto la febbre alta.

Sulle altre domande che ci pone la rimando invece all'articolo, molto dettagliato, del collega Pescatori sull'argomento:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=68483 .

Auguri ed ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com

[#15] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Una tecnica per distinguere se la parotite c' entra qualche cosa è anche la consistenza testicolare. Chieda al coillega che in cura il marito.