Utente 970XXX
Salve, vorrei esporle il mio problema sperando in una sua gentile risposta. E' ormai dal mese di settembre 2008 che soffro di un terribile dolore alla spalla sinistra, ho fatto un consulto presso un fisiatra che ha riscontrato la sindrome della spalla dolorosa prescrivendomi 3 cicli di fisioterapia 10 sedute di terapia elettrica di due tipi e 30 sedute di palestra con manipolazioni da parte di un fisioterapista, duranti le quali sentivo continuamente un forte dolore. Ho anche effettuato una infilttrazione ma niente. Un pò esasperato per il dolore che non diminuisce sono andato ad effettuare una risonanza magnetica il cui esito dice testualmente:
Segni di artrosi acromio-claveare con secondaria riduzione dello spazio sub-acromiale.Si osserva un quadro di modesta tendinosi del sovraspinoso con minima fissurazione del suo profilon sul solo versante articolare in sede pre-inserzionale ma senza lesioni a tutto spessore. Normali i restanti costituenti la cuffia dei rotatori.Non sicure alterazioni morfologiche a carico del cercine glenoideo. Nei limiti il tendine e la guaina del capoluogo del bicipite omerale. Non versamento libero endoarticolare.
Ho fatto vedere questo esito al mio fisiatra che mi ha detto non esserci niente di rilevante e mi ha fatto continuare con la fisioterapia.
Il dolore però persiste e si fà sempre più forte cosi l'altro giorno sono andato da un nuovo fisiatra che mi ha dato delle goccie da mettere sulla parte per il dolore e nuova fisioterapia. La mia domanda quindi è la seguente:L'intervento al tendine può risolvere il mio problema? Avendo detto il medico che il tendine è fissurizato e quindi rotto come può ricongiungersi da solo?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2006
Gentile signore
credo che debba reindirizzare la sua richiesta nella sezione di ortopedia.

Cordiali saluti