Utente 971XXX
Salve, sono una ragazza di vent’anni che durante il periodo di capodanno è andata in vacanza con un gruppo di amici tra i quali vi era una ragazza affetta da condilomi acuminati sia nella parte genitale sia all’interno della bocca. Una settimana prima di partire però questa ragazza ha effettuato un piccolo intervento asportando quelli che aveva in bocca. In vacanza io e lei abbiamo condiviso la stessa camera e all’incirca due settimane dopo ho notato alcune bollicine all’interno della mia bocca. Non avendo la certezza che possano essere condilomi mi chiedevo se nel frattempo eravate così gentili da rispondere ad alcune mie domande dato che non sono bene informata in quest’ambito:
1- Come si possono trasmettere i condilomi? Oltre al rapporto sessuale, che non è assolutamente avvenuto, si posso trasmettere attraverso il semplice scambio di asciugamani o magari l’aver bevuto nello stesso bicchiere o l’aver condiviso lo stesso bagno?
2- C’è un test particolare che si può fare per escludere il contagio?
3- C’è un “tempo di incubazione” (se si può così definire) di questa malattia? Se sì quanto dura?
Ringrazio in anticipo.
[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

quello che ci riferisce non può essere considerata una modalità di contagio:

per ulteriori informazioni può leggere l'articolo informativo del sottoscritto all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=40632

Ben sapendo che in caso di dubbi persistenti, l'unica strada corretta è la visita Venereologica con l'esperto di cute e mucose genitali.

cari saluti