Utente 999XXX
Salve mi interessava un vostro parere-consiglio in merito ad alcuni esami che ho effettuato, motivati dalla continua percezione di extrasistole. Ho 30 anni, altezza 1.90, peso 88 Kg, vita sedentaria, non fumo e non bevo alcolici. Gli esami effettuati sono i seguenti:

ESAMI EFFETTUATI L'ANNO SCORSO

-PRESSIONE 140/80 e 100/70 a fine visita (soggetto ansioso);

-ECG: Ritmo sinusale a fr. 88/m. Tracciato sostanzialmente normale (voltaggi di R ai limiti superiori nelle precordiali);

-ECOCARDIOGRAMMA: Ventricolo sinistro di normali dimensioni per altezza e peso, con normali spessori parietali e contrattilità globale e segmentaria (DDVS 5.4; FE 57%). Normale la morfo-volumetria delle altre camere cardiache, gli apparati valvolari e l'interrogazione Doppler, ad eccezione di segni iniziali di alterato rilasciamento ventricolare sinistro (A>E);

Conclusioni: Non evidenzia in atto di cardiopatia. La extrasistolia in assenza di cardiopatia deve essere considerata un evento benigno. Tuttavia è necessario un completamento delle indagini strumentali, anche alla luce del dato isolato di alterata flussimetria Doppler trans-mitralica.

-HOLTER:

RR
Durata 23:21:05 FC med 81 bpm SD 132ms

Battiti 114648 FC mm 57 bpm (03:55:00) pNN5O 2

Rumore 00:02:09 FC max 139 bpm (18:12:00) rMSSD 23ms



Famiglie

Totale 6

Analizzati 720 (85%) Atipico (ch3)

Ventricolari

Sopraventricolari Conduzione
SVEB 1 BRA 1
AAB 2023

ST

Conclusioni

Ritmo sinusale regolare per tutta la durata della registrazione con trend di frequenza cardiaca variabile entro limiti fisiologici.Frequenza cardiaca minima 57/m, frequenza cardiaca massima 139/m, frequenza cardiaca media delle 24 ore 81/m Singolo BESv nelle 24 ore.Frequente attività ectopica a pertinenza di un focus verosimilmente giunzionale con conduzione prevalentemente aberrante tipo BBD con caratteristiche di parasistolia (copula variabile, intervalli interectopici correlati)Assenza di aritmie ventricolari o sopraventricolari ripetitive.Conduzione AV regolare. Assenza di pause > 2 secondi.

-TEST DA SFORZO SU TAPPETO MOBILE:



Max METs: 13.4 (10.2) Mets (132) %

Max FC / bpm 184 (191) /min (96) %

Max PA/mmHg 185/100 mmHg

Max PA x FC 331 mmHg/min

Mm. PA x FC 115 mmHg/min

DP-Factor 2.9

Superf. Corp. 2.166 m2

Riposo 0.48 Tempo Lavoro 10.42 Tempo Recupero 11.14 Tempo Totale 22.44

Interpretazione

Test ergometrico valutativo per aritmia extrasistolica.Test al treadmill secondo Bruce interrotto al 2 min del IV stadio per esaurimento muscolare ad una FC max di 184/m pari al 96% della FCMT, PAO al picco l85/l00mmHg. DP 33100.
Extrasistolia a QRS largo (apparentemente aberranza di extrasistolia giunzionale a morfologia BBD) presente occasionalmente di base e completamente regredita al 1 min del II stadio ad una FC di 122/m.Profilo pressorio regolare.
Trend cronotropo da parziale decondizionamento fisico (scarso adattamento della Fc allo sforzo crescente e persistenza di elevate FC nel recupero anche prolungato).
Conclusioni: test ergometrico massimale negativo per segni e sintomi di ischemia inducibile al carico di lavoro esplorato. Extrasistolia SV benigna che regredisce durante sforzo in fase precoce.

HOLTER EFFETTUATO ALCUNI GIORNI FA

Ritmo sinusale per tutta la durata della registrazione a FC max 140 bpm, media 79 bpm e minima 58 bpm, interroto da 3749 BEV singoli e monomorfi, 1 coppia polimorfa, 2 episodi di bigeminismo ventricolare e 143 episodi di trigeminismo ventricolare. Assenza di BESV. Ritardo della conduzione intraventricolare destra.


Preciso che nonostante il mio cardiologo mi abbia detto che il mio cuore è sano, sono un po’ preoccupato. Posso stare tranquillo che non avrò mai problemi di cuore? Si tratta di parasistolia o extrasistolia ventricolare? Preciso che mi causa i seguenti sintomi: senso di barcollamento, pressione alle tempie, fastidio al torace? Il reflusso gastrico può essere una causa scatenate? Potreste gentilmente indicarmi un buon aritmologo presente in Sicilia, Roma, Milano.
Ringrazio di cuore. Cordiali saluti.


Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, l'iter cardiologico cui si è sottoposto rilevano una modesta attività ectopica ventricolare molto probabilmente legata alla patologia gastrica, vista (fortunatamente) la presenza di una patologia cardiaca. Avrebbe, a dire il vero, dovuto indagare anche su una eventuale disfunzione tiroidea, ma vista la mole degli esami cui si è sottoposto, ipotizzo che anche tale funzione sia stata indagata. Allo stato, ritengo valido il consiglio del suo cardiologo, che rende del tutto inutile una eventuale "supervisione" aritmologica.
Cordialmente,
[#2] dopo  
Utente 999XXX

Iscritto dal 2009
Carissimo Dott. Martino la ringrazio per la sua risposta, preciso di aver effettuato anche gli esami della tiroide che sono risultati nella norma. Volevo chiederle, si riferisce alla presenza o assenza di una patologia cardiaca? Qual'è la differenza tra parasistolia ed extrasistolia ventricolare? Inoltre, per una mia maggiore tranquillità, rinnovo la richiesta di indicarmi gentilmente se possibile un buon artimologo presente nelle seguenti località: Sicilia (Palermo, Catania), Roma, Milano. Codiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Mi scusi, ovviamente... l'assenza di patologia cardiaca.
Parasistolia ed extrasistolia ventricolare sono termini tecnici di descrizione dell'evento aritmico, che, nel suo caso, ha basso significato patologico. Riguardo ad un centro di riferimento, considero valido indicarle il policlinico di Palermo, il San Raffaele di Milano, il policlinico Umberto I di Roma come strutture di primo riferimento.
Saluti