Utente
Buongiorno, avrei necessità di sapere in che modo si può misurare la pressione senza l'utilizzo di sfigmomanometro o apparecchiature digitali...purtroppo per una causa emotiva non riesco mai a farmi misurare la pressione..i vaolori sono sempre sballati...ho letto che in base alle pulsazioni si può fare una misurazione approssimativa...
Grazie, saluti.

[#1]  
Dr. Francesco Nardacchione

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2006
Gentile signora
la pressione necessità di misurazioni precise e non approssimative, che vengono effettuate con apparecchi specifici. Misurare l'ampiezza e l'entità di un polso, come avviene nei telefilm americani, è una metodica empirica, approssimativa e dipende fondamentalmente dall'esperienza di chi compie tale gesto. Del resto se il suo è un problema emotivo anche con simili metodiche la sua presione ne risentirebbe.
Provi a parlare con il suo medico e cerchi con lui una soluzione adeguata al suo problema.

Cordiali saluti
Cordiali saluti
Dr. F. Nardacchione
NB: qualunque sia il consulto la visita medica rimane imprescindibile

[#2]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Come gia' le ho detto le pulsazioni danno indicazioni sulla frequenza del battito cardiaco, ma non sulla pressione arteriosa: il calcolo della pressione arteriosa in base alla frequenza delle pulsazioni e' pertanto priva di accuratezza scientifica.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#3] dopo  
Utente
Buongiorno, ha perfettamente ragione sul fatto che la pressione non può essere calcolata in base al battito cardiaco, ma quello che interessava a me era semplicemente sapere (dato il mio caso) se potevo collegare la pressione alla situazione emotiva del momento e quindi ai battiti, nel senso che tutte le volte che mi misuro la pressione i miei battiti superano le 100 pulsazioni e la pressione sale perchè mi impressiono, quando non la misuro le pulsazioni diminuiscono e diminuisce anche la pressione. Il mio dottore mi ha detto di non controllarmi nemmeno i battiti perchè se no capivo se la pressione saliva o meno...poi non so, è chiaro che la cosa non è sempre collegata, io chiedevo indicativamente se era possibile una misurazione (anche se non corretta) data la mia situazione (mi creda non facile perchè purtroppo ho questa fobia), non posso misurarla in altro modo, se avessi un'alternativa la userei, potrei usare dei medicinali che controllano la paura del momento ma sinceramente non mi attira l'uso di medicine.
La ringrazio comunque per la disponibilità.
Cordiali saluti

[#4]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Se il problema, come sembra, si presenta su base emotiva, e' comprensibile che Pressione Arteriosa e Frequenza Cardiaca "salgano" nello stesso momento. Ma utilizzando metodi di misurazione alternativi certo non risolve il suo problema. Forse e' opportuno seguire il consiglio del Medico di Famiglia, e valutare anche le opportunita' che le potranno essere offerte per il controllo dell'emotivita'.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#5]  
Dr. Francesco Nardacchione

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2006
Gentile signora,
non è certamente facile darle un consiglio in merito , tuttavia valuti con il suo medico curante la possibilità, in caso di persistenza di valori pressori alterati, di effettuare un holter pressorio con misurazione continua dei valori pressori protratta per 24 ore.

Cordiali saluti
Dr. F. Nardacchione
NB: qualunque sia il consulto la visita medica rimane imprescindibile

[#6] dopo  
Utente
Il fatto è che ho la fobia della misurazione della pressione...se tengo un holter pressorio con misurazione continua per 24 h praticamente vado in tachicardia per una giornata e dubito che i valori pressori risultino corretti...purtroppo non so come fare, mi sedo e mi faccio misurare la pressione??...esistono farmaci da usare almeno per il momento in cui mi viene misurata la pressione che mi allievino questa fobia? so che è una cosa psicologica, purtroppo per me è come avere la claustrofobia...io ho solo questa paura per il resto non ho particolari paure...

[#7]  
Dr. Francesco Nardacchione

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2006
Gentile signora,
comprendo perfettamente quanto lei dice, tuttavia non sempre è facile riuscire ad interpretare quanto la nostra psiche riesce a scatenare a volte senza apparente motivazione. Per fare questo esiste addirittura una specializzazione che studia le motivazioni più recondite aiutandoci ad interpretarle e a trovare le soluzioni più idonee, senza per questo essere etichettati in maniera spiacevole. La invito quindi ad indirizzare una richiesta all'area psichiatrica del sito per riuscire ad apririsi maggiormente e trovare una soluzione perseguibile.

Cordiali saluti
Dr. F. Nardacchione
NB: qualunque sia il consulto la visita medica rimane imprescindibile