Utente 633XXX
Gentili dottori sono una donna di 27 anni e fa 10 giorni soffro di dolore alla schiena e dolore sopra il fianco destro diciamo all'altezza dove si indossa la cintura sopra all'osso! sono stata dal medico curante e mi ha dato dei fermenti lattici pensando al colon irritato! premetto che ho la lordosi! ho fatto un'ecografia 7 mesi fa all'addome e nn è risultato nulla,però sono preoccupata il dolore non è costante si alterna durante la giornata e la notte è assente! se può essere utile passo scariate ore al giorno a giudare l'auto! che consigli mi date? In attesa di risposta Vi saluto con stima

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
non è mai facile, in realtà non è possibile con così scarsi elementi. il suo medico curate prima di averle dato i fermenti lattic credo, spero la abbia visitata, se ciò non fosse accaduto e comunque la inviterei a recarsi nuovamente dal medico.
mi faccia sapere
[#2] dopo  
Utente 633XXX

Iscritto dal 2008
diciamo che mi ha solo tastato l'inguine e mi ha detto che è un semplice dolore!ricontatterò la prox sett il mio medico curante! La ringrazio infinitamente per la velocità e professionalità della risposta. Posso usare qualche pomata o qualche antidolorifico nel frattempo? devo fare un'ecografia?
[#3] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2006
Gentile signora
non è professionalmente corretto prescrivere farmaci o esami senza conoscere il paziente ed aver effettuato una visita medica.
Inoltre sarebbe opportuno sapere se quanto consigliatole
dal dr. d'oriano in data 25 ottobre,
http://www.medicitalia.it/02it/consulto.asp?idpost=52247
dal sottoscitto in data 9 dicembre
http://www.medicitalia.it/02it/consulto.asp?idpost=58440
e dal dr. Lucio Piscitelli in data 25 dicembre
http://www.medicitalia.it/02it/consulto.asp?idpost=60543
ha avuto un seguito o meno: ha eseguito una visita gastroenterologica o coloproctologica ? Se si cosa le hanno detto e cose le è stato riscontrato ? Se no, perchè continua ad inoltrare richieste quando non segue i consigli forniti ?
Rimane sempre valido il consiglio di rivolgersi al suo medico curante per programmare quanto consigliatole e poi, ma solo poi ... ci faccia sapere
[#4] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Non posso che associarmi all'invito del del dr. Nardacchione. Di fronte a tanti sintomi, ciascuno richiedente un preciso inquadramento, una visita generale accurata è ineludibile. Non è corretto prescrivere o suggerire terapie senza un preciso indirizzo diagnostico.
[#5] dopo  
Utente 633XXX

Iscritto dal 2008
si certamente ho eseguito una visita al colon e mi sono state diagnosticate emorroidi di II-III grado mi è stata prescritta una cura duta 10 giorno e per fortuna il problema non si è ripresentato!Capisco che non si possa prescrivere farmaci non avendo visitato il paziente e non avendo ulteriori elementi comunque ho effettuato anche analisi del sangue e tutti i valori sono risultati nella norma.
[#6] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2006
" ... Rimane sempre valido il consiglio di rivolgersi al suo medico curante per programmare quanto consigliatole e poi, ma solo poi ... ci faccia sapere "


[#7] dopo  
Utente 633XXX

Iscritto dal 2008
Gentili dottori ieri sono stata dal chirurgo che mi ha fatto una visita molto accurata con la seguente diagnosi:colica renale dx Giordano dx h, punto ureterale medio dolente alla digivopressione (se ho letto bene) emocromo azotemia e creatina da fare domani insieme all'esame delle urine e ecografia la prx sett. Mi ha prescritto 2 fiale intramuscolo di spasmex al giorno x due giorni e toradol se dovessi in futuro avere dolore molto forte! Grazie ancora
[#8] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Qualcuno sostiene che non sia sempre corretto associare antispastici e antidolorifici in corso di colica renale, perche' i primi non favorirebbero la naturale discesa del calcolo in vescica. Altri Chirurghi non sono di questo avviso.
Di certo questa decisione va presa tenendo conto non tanto di cosa "si dice" ma del paziente che si ha davanti: quindi ritengo che la scelta del Collega sia stata ponderata e appropriata, tanto piu' che la sua visita non e' stata affatto frettolosa ma anzi, come lei ci scrive, piuttosto accurata. Corretto anche sottoporsi ai controlli come prescritto.
Ha visto che ha fatto bene a farsi visitare come le hanno piu' volte consigliato i Colleghi che mi hanno preceduto?
Cordiali saluti