Utente 891XXX
Gentili dottori, a seguito di un rapporto a basso rischio ho effettuato i seguenti due esami:
Il primo dopo 45 giorni il rapporto:
Indagine eseguita: HIV Ag/Ab metodo immunoenzematico AxSYM
Risultato 0.27 S/CO NEGATIVO
(Val. riferimento: <0.9 negativo, fra 0.9 e 1 dubbio, >=1 positivo)

Il secondo presso la stessa struttura a distanza di 102 giorni dal rapporto:
non è specificato il metodo, dice solamente:
Risultato 0.83 NEGATIVO
(Val. riferimento: <0.99 negativo, fra 0.99 e 1 dubbio, >1 positivo)

Non so se il metodo utilizzato è lo stesso (che metodo è?), in ogni caso il valore si è più che triplicato ed io sono preoccupato sebbene siano trascorsi i cento giorni. Al momento della seconda risposta non mi hanno saputo spiegare se l'aumento è in qualche modo significativo e poi mi hanno detto che il test è definitivo solo dopo sei mesi. Se lo dovessi ripetere e se dovesse aumentare ancora, non ci sarebbe più margine affinché il test resti negativo..

Vorrei cortesemente avere vostri pareri. Ringrazio anticipatamente.
[#1] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
Se il referto e' stato prodotto dallo stesso laboratorio e l'aspetto del referto e' cambiato, come suggerisce il cambiamoento dei valori di riferimento, e' possibile che nel frattempo abbiano cambiato il sistema analitico.

In tal caso l'interpretazione rimane confrontabile, ma i numeri (di solito, unita' arbitrarie di assorbanza) no. cadon ocosi' le sue preoccupazioni numerologiche.

Mi sorprende l'esito dubbio fra "0,99 e 1" (non uscira' mai), me lo spiego come una formulazione legata alla rigidita' del sistema informatico, che prevede un'area grigia mentre il nuovo metodo prevede solo valori sopra o sotto il cutoff.