Utente 630XXX
Buongiorno, vi scrivo poichè da circa 5 anni ho un fastidio che mi assilla di cui non riesco a capire la causa..
Sono un ragazzo di 19 anni senza particolari problemi di salute, grazie al cielo, e ritengo di seguire uno stile di vita abbastanz sano, poichè faccio da sempe sport e riesco facilmente a mantenere il mio peso forma.
Come dicevo, da circa 5 anni, in alcuni momenti della giornata e della notte sono fortemente infastidito da un prurito molto sgradevole localizzato nella quasi totalità del mio corpo.
L'impressione è identica a quella di migliaia di aghi che mi pungono dappertutto. Non posso fare altro che grattarmi, ma cosi facendo non faccio che peggiorare la situazione, infatti la pelle diventa rossa e in corrispondenza dei bicipiti, ascelle e polsi compaiono tante piccole bollicine rosse. Cio' che è ancora più brutto è l'agitazione che deriva dal sorgere di questo fenomeno infatti sembra che "mi manca l'aria".
Per far passare questo prurito è sufficente che non mi gratti per un paio di minuti e soprattutto che rimanga IMMOBILE.
Fino a questo momento il prurito compariva solo alla fine dlla doccia, mentre mi asciugavo i capelli con il phon, oppure all'inizio dell'attività fisica. Ultimamente invece noto che compare anche quando passo da un posto caldo ad uno più freddo e viceversa, e anche durante il sonno. Mi sveglio con le spalle, il petto e le braccia che mi prudono dannatamente.
Sono andato dal medico più volte, mi ha detto che capitano anche a lui fenomeni del genere e dice che sono dovuti all'iper sensibilità di alcuni tipi di pelle che reagiscono a contatto con il sudore stesso.
Da piccolo ho fatto i test allergologici e sono risultati tutti negativi.
E' il caso che ne esegua degli altri?In particolare che tipo di test?Cosa mi consigliate per risolvere il mio problema?Devo assumere antistaminici?Se si, quali?
Confido in una vostra risposta poiché da quanto si puo' capire questo problema mi da davvero il tormento.
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
86337

Cancellato nel 2009
Gentile utente,
le caratteristiche sembrano essere quelle di un'orticaria fisica (forse colinergica? Relativa a cambiamenti di temperatura del corpo?)... niente di preoccupante, per carità... si controlla con degli antiistaminici... ma prima di parlare di eventuali diagnosi, si è sottoposto ultimamente ad esami di routine? E' tornato dal suo allergologo di fiducia per un esame accurato della cute, una raccolta dei dati clinici dettagliata, l'eventuale esecuzione di esami del sangue e di test?
Mi tenga aggiornato...
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 630XXX

Iscritto dal 2008
Innanzitutto la ringrazio per la celere risposta.
Finora non mi sono sottoposto a nessun esame o test.
La visita l'ho fatta presso il medico di famiglia.
Per ora nessuno mi ha esaminato la cute perchè non c'è alcun segno del disturbo che avverto.
Le piccole bollicine appaiono solo quando si manifesta il prurito e quest'ultimo non si manifesta a comando, perciò non saprei cosa fare vedere al mio medico od eventualmente ad un dermatologo...
Devo comunque recarmi da un dermatologo?
In questi casi, per arrivare ad una diagnosi corretta, a quali esami dovrei sottopormi?
Grazie ancora
[#3] dopo  
86337

Cancellato nel 2009
Gentile Utente,
direi che per cominciare andrebbe benissimo una indagine di routine che il suo medico potrà prescriverle... in aggiunta ad altri esami se la visita eo la storia dettagliata dovessero far sorgere altri sospetti... sarebbe estremamente incompleto il mio dettaglio sulle analisi...
Saluti e mi faccia sapere
[#4] dopo  
Utente 630XXX

Iscritto dal 2008
Mi scusi per la mia ignoranza, ma cosa si intende per "indagine di routine"?
[#5] dopo  
86337

Cancellato nel 2009
si intende un check-up di quelli che si eseguono di tanto in tanto come controllo generale (emocromo, quadro proteico, urine, ecc)