Utente 101XXX
Ho 30 anni e da circa 7-8 anni soffro di dolori alla zona inguinale e non trovo rimedi.
A in questi anni ho effettuato alcune ecografie, e hanno evidenziato l’infiammazione dell’epididimo.
Sempre da anni soffro di dolori durante l’erezione, forse causata dalla difficoltà della discesa del prepuzio tanto che molti anni fa ho effettuato la frenuloplastica, ma senza grandi risultati..

In questi ultimi mesi i dolori e i sintomi stanno aumentando )partono dal bacino e scendono alle gambe soprattutto stando seduto, ma anche camminando):
- Indolenzimento (come mancanza di forza) con insensibilità e con una specie di corrente;
- Freddo ai alle dita dei piedi;
- Dolori e sensazione di pesantezza alla base del pene (come ci sia qualcosa che comprime);
- Sensazione di mancanza di circolazione ai testicoli e alle gambe.
Inoltre durante quando questi sintomi persistono per ore si aggiungono la diminuzione della libido, e forte pressione ai timpani accompagnata da acufene e dalla diminuzione dell’udito.
Tutti i sintomi iniziano a diminuire già dopo 5-10min sdraiato a letto: sento proprio un flusso che riprende e che passa vicino all’inguine e che va verso i testicoli e le gambe. La pressione alle orecchie diminuisce.

A chi devo rivolgermi e quali esami mi consiglia per trovare rimedio?
Il medico di base non ha dato importanza all’infiammazione dell’epididimo. Cosa può portare se non curata?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
sei i colleghi andrologi ed urologi non hanno trovato alcunchè, che l' epididmo dovrebbe essere a posto da un bel po, consiglierei visita ortopedica/neurologica, che non vi sia compressione/patologia di un qualche nervo. Faccia sapere se vuole.