Utente 101XXX
Buongiorno,
vi espongo un mio piccolo problema, sperando possiate aiutarmi a risolverlo: da diversi mesi ho smesso (finalmente!!!) di mangiare le unghie, dopo averle però torturate per vent'anni. Adesso appaiono sane e curate, ma purtroppo la porzione adesa al letto ungueale è lunga in media solo 5mm!!!, e sono fortemente deluso giacchè la motivazione principale, non lo nascondo, era proprio quella di poter avere una mano più bella.
Vorrei sapere dunque se vi siano rimedi, medici o chirurgici, in grado di risolvere il problema.
Ne approfitto inoltre per chiederVi se fosse, eventualmente, più utile al mio scopo, tenerle più o meno lunghe.
Grazie, cordiali saluti.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Antonio Del Sorbo
28% attività
12% attualità
12% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2004
Con una visita specialistica presso il Suo dermatologo di fiducia sarà possibile valutare se il danno meccanico da onicofagia ha interessato solo la lamina ungueale o anche la matrice. Nel primo caso, con una terapia mirata (es. compresse, emulsioni, lacche, etc), sarà possibile ripristinare la situazione iniziale. In caso di interessamento della matrice, le possibilità di recupero dell'unghia, sono inversamente proporzionali al danno della stessa. Ne parli con il Suo dermatologo e soprattutto cerchi di evitare l'onicofagia. Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 101XXX

Iscritto dal 2009
Seguirò il Suo consiglio, molte grazie.