Login | Registrati | Recupera password
0/0

Linfonodi collo e inguine non dolenti

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente cancellato

    Linfonodi collo e inguine non dolenti

    le spiego il mio problema.. Sono circa 2 mesi , ma nn so dirglielo cn sicurezza, magari e' molto di piu che ho i linfonodi ingranditi del collo due grandi,tipo un oliva, duri, non dolenti, proprio nella zona sottomandibolare rigonfi.. Vicino mi sembra di sentirne altri ma piu piccoli e mobili quindi nn so dirle quanti siano cn precisione, minimo altri due ( quelli grandi sn fermi o quasi). Poi ne ho uno molto piccolo e duro anche questo fermo sul lato del collo a meta' tra l orecchio e la spalla , proprio su una vena, grande come un nocciolo di limone,anche la forma mi sembra leggermente allungata proprio cm un noccilino del limone.. essendo sulla vena, nn so dirle se e' un linfonodo o la vena stessa, pero lo sento al tatto . un altro nella stessa regione laterale del collo ma sul lato sx, sempre sulla vena, ma un po piu piccolo. Inoltre ne ho notati 2 in zona inguinale che si sentono al tatto, ma sinceramente quelli mi sembra di averli sempre avuti.. Nn accuso sintomi particolari, a ottobre ho fatto gli esami del sangue di routine e era tutto nella norma, ma ignoravo la presenza dei linfonodi, magari nn c'erano o forse si.. Una settimana fa mi e' preso un dolore toracico di circa 30 sec.. e sn andato al pronto soccorso dv mi hanno detto che nn era nulla .. solo ansia.. (mi hanno fatto l esame del sangue ma solo l'emocromo e alcuni enzimi per il cuore (tutto nella norma, eletrocardiogramma e ascoltato il respiro(tutto ok), ma la formula leucocitaria e l urina non me l hanno fatta.. Sono un fumatore e l ' otorino, dal quale sn andato circa un mese fa mi ha detto che ho una leggera faringite cronica e mi disse che potevano dipendere da questo.. Mi dette per 5 giorni medrol e flaminase ma i linfonodi nn andarono via.. il mio medico curante invece, ha sempre sostenuto che nn sn niente ( ma nn me li ha mai neanche toccati!!!!!) , e per farmi contento mi dette una cura du altri 5 giorni di antibiotico.. ma i linfonodi sono uguali.. e soprattutto non mi fanno male a toccarli e ho lettche quando non sono dolenti possono significare qualche grave malattia. Sn una persona molto ansiosa, sopratutto dopo che 1 mio amico l anno scorso si ammalto di linfoma.. Sn terrorizzato, avendo letto cosa si sdice su internet dei linfonodi.. Secondo lei che devo fare??? ci sn esami specifici?? Io mi sento bene.. la mattina mi alzo alle 4 per andare a lavorare e nn sn affaticato pero nn vivo piu dal terrore di avere chissa chi cosa.. aiutatemi per favore. L aringrazio anticipatamente cn tutto il cuore:

  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 396 Medico specialista in: Chirurgia generale
    Chirurgia vascolare e angiologia

    Perfezionato in:
    Chirurgia di urgenza e Pronto Soccorso
    Colonproctologia
    Chirurgia dell'apparato digerente

    Risponde dal
    2008
    gentile signore di pisa,
    l'unica cosa da fare per iniziare a rispondere alle sue domande e ridurre questa ansia, è di andare dal suo medico curante e sottoporsi ad una visita.
    successivamente all'anamnesi ed alla visita il medico potrà progettare un percorso diagnostico personalizzato. un grosso in bocca al lupo (è un modo mio di dire e non è in relazione a quello che penso del suo caso!), mi tenga informato.
    cordiali saluti


    Marco Catani http://www.marcocatani.it
    il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale

  3. #3
    Indice di partecipazione al sito: 9682 Medico specialista in: Chirurgia generale
    Oncologia medica

    Perfezionato in:
    Senologia

    Risponde dal
    2005
    E' vero che la caratteristica dei linfonodi in caso di malattie neoplastiche è che siano indolenti, ma da qui ad avere pensieri catastrofici ne passa.

    La visita ORL ha chiarito, tranne che per quelli inguinali, che si tratta di linfonodi reattivi (=reagiscono ingrossandosi) del distretto interessato dalla infezione e che possono persistere aumentati di volume per lungo tempo.

    http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=40590

    http://www.senosalvo.com/approfondimenti/lifonodisentinella.htm

    Starei tranquillo, ma una visita è indispensabile per fare il punto della situazione.

    Cordiali saluti


    Salvo Catania, MD
    Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
    www.senosalvo.com

  4. #4
    Utente cancellato
    vi ringrazio per le risposte cosi celeri pero sono gia stato dal mio medico curante e mi ha gia liquidato dicendo che non e' niente e che passeranno da soli e per questo ridurre la mia ansia e' davvero difficile.. voi cosa mi consigliate?? potrei prenotare una eco e magari una successiva visita da un ematologo??? grazie davvero per la considerazione

  5. #5
    Indice di partecipazione al sito: 9682 Medico specialista in: Chirurgia generale
    Oncologia medica

    Perfezionato in:
    Senologia

    Risponde dal
    2005
    va bene l'ecografia


    Salvo Catania, MD
    Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
    www.senosalvo.com

  6. #6
    Indice di partecipazione al sito: 396 Medico specialista in: Chirurgia generale
    Chirurgia vascolare e angiologia

    Perfezionato in:
    Chirurgia di urgenza e Pronto Soccorso
    Colonproctologia
    Chirurgia dell'apparato digerente

    Risponde dal
    2008
    inutile dire che concordo, un accenno al fatto che vuole fare questo esame al medico curante però lo farei.
    cordiali saluti


    Marco Catani http://www.marcocatani.it
    il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale

  7. #7
    Indice di partecipazione al sito: 396 Medico specialista in: Chirurgia generale
    Chirurgia vascolare e angiologia

    Perfezionato in:
    Chirurgia di urgenza e Pronto Soccorso
    Colonproctologia
    Chirurgia dell'apparato digerente

    Risponde dal
    2008
    mi scusi mi sono mangiato qualche parola, spero comunque di essere stato capito.
    volevo dire che se volesse eseguire questa ecografia lo comunicherei PRIMA al medico curante.
    mi scuso ancora
    cordiali saluti


    Marco Catani http://www.marcocatani.it
    il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale

  8. #8
    Utente cancellato
    si si.. avevo capito.. grazie.. stasera andro a farmi l ecografia intanto volevo sottoporvi il responso dell rx torace che mi e' stata fatta dieci giorni fa quando sono stato al pronto soccorso.. il dottore mi disse che nn c'era niente pero vi riporto il referto: Assenza di immagini con caretteristiche di focolaio parechimale.
    ombra cardiovascolare nella norma.
    seni costofrenici liberi da versamento.
    iniziale cuneizzazione anteriore di un soma del tratto medio dorsale. Questo ultimo paragrafo puo avere a che fare con i linfonodi ingossati??? Il medico del pronto soccorso nn mi spiego ninete e disse solo di stare tranquillo. grazie per la vostra infinita pazienza.

  9. #9
    Indice di partecipazione al sito: 497 Medico specialista in: Oncologia medica

    Risponde dal
    2007
    Esegua come già suggerito dai colleghi l'ecografia che potrà fornire qualche dato in più sulla struttura dei linfonodi e potrà dare indicazione o meno ad un'eventualità di aspirazione.


    Cordiali Saluti
    Dr. Alessandro D'Angelo
    (email: dangelo@oncologiataormina.it)

  10. #10
    Utente cancellato
    ma dell rx cosa mi dice dottore? ha qualche valore o e' negativa?

  11. #11
    Indice di partecipazione al sito: 396 Medico specialista in: Chirurgia generale
    Chirurgia vascolare e angiologia

    Perfezionato in:
    Chirurgia di urgenza e Pronto Soccorso
    Colonproctologia
    Chirurgia dell'apparato digerente

    Risponde dal
    2008
    direi di no, è un problema di tipo ortopedico/neurochirurgico, anche il radiologo, mi sembra non abbia richiesto approfondimenti in tal senso. aspettiamo comnque tutti i risultati.
    a presto
    cordiali saluti


    Marco Catani http://www.marcocatani.it
    il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale

  12. #12
    Utente cancellato
    gentilissimi dottori ho fatto l ecografia e l ecografo mi ha tranquillizzato perche mi ha detto che sn tutti piccoli linfonodi reattivi subcentimetrali.. Mi ha liquidato dicendo di nn toccarli e di fumare meno!! Voi che dite? mi fermo cn i controlli?? vorrei chiedere una cosa, forse diro' una castroneria ma puo darsi che il mio sistema immunitario si sia un po indebolito a causa di un lungo perdiodo di forte stress?? Mi spiego meglio..A settembre mi sn lasciato dalla mia ragazza e nn sto a dirvi quanto sn stato male, ma veramente male!!! mi e' venuto pure l herpes un paio di volte, cosa che io in 30 anni di vita nn avevo mai avuto.... ora sto meglio anche se nn posso dire di esserne uscito cpompletamente.. puo darsi che qst lungo periodo di fort stress, (piu di 3 mesi) abbia indebolito un po il mio sistema immunitario che ha reso il mio corpo piu suscettibile a infezioni e qst ha portatoal rigonfamneto deilinfonodi??se ho detto una grossa cxxxxxa chiedo venia :).. Un altra cosa.. e' da qlc giorno che sento un fastidio sotto l ascella pero nn sento palline strane.. forse e' uno sforzo?? grazie per la vs infinita pazienza.

  13. #13
    Indice di partecipazione al sito: 9682 Medico specialista in: Chirurgia generale
    Oncologia medica

    Perfezionato in:
    Senologia

    Risponde dal
    2005
    Ma quando la smetterà di palparsi in considerazione del fatto che è stato tranquillizzato ?

    Anche l'Herpes può essere messo in relazione ai linfonodi reattivi


    http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=40590



    Salvo Catania, MD
    Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
    www.senosalvo.com

  14. #14
    Utente cancellato
    che posso dire.. HA RAGIONE... sn un fifone!!! grazie dottore per la sua pazienza.. grazie..

  15. #15
    Utente cancellato
    Gentilissimo dott. Catania torno a scriverle perche ho ancora qst linfonodi sotto al collo, ho fatto un altra eco e qst e' il referto:Non si apprezzano linfonodi con caratteri ecografici sospetti a livello delle stazioni linfonodali superficial. Presenza di linfonodi reaativi in sede laterocervicale, retrocervicale e sottomandibolare bilaterale(26*7 mm a sinistra). L'ecografo mi ha detto che nn e' niente.. Ma nn e' che i linfonodi sopra i 2 cm sn pericolosi? ho fatto anche altre analisi del sangue questi sn i risultati:EMOCROMO
    GLOBULI ROSSI 5.21 4.4-5.8
    EMOGLOBINA 15.8 13.0-17.0
    EMATOCRITO 46.9 40.0-50.0
    MCV 90.0 81.0-98.0
    MCH 30.3 27.0-33.0
    MCHC 33.7 32.0-35.5
    RDW 12.5 12.0-15.5
    PIASTRINE 306 150-400
    GLOBULI BIANCHI 9.11 4.00-11.00
    FORMULA LEUCOCITARIA
    NETROFILI 75%
    LINFOCITI 19.1%
    MONOCITI 4.8%
    EOSINOFILI 0.7%
    BASOFILI 0.2%
    NEUTROFILI 6.85 1.8-6.7 >
    LINFOCITI 1.74 0.9-4.0
    MONOCITI 0.44 0.16-1.0
    EOSINOFILI 0.06 0.05-0.65
    BASOFILI 0.02 < 0.1
    VES 4 2-28


    TOXOPLASMOSI IgG <5.00 <6.5 NEGATIVO
    6.5-8 ZONA GRIGIA
    > 8 POSITIVO


    TOXOPLASMOSI IgM 0.07 <0.9 NEGATIVO


    ANTICITOMEGALOVIRUS IgG 5.23 < 0.9 NEATIVO
    > 1.1 POSITIVO

    aNTICITOMEGALOVIRUS IgM 0.1 < 0.9 NEGATIVO
    0.9-1.1 ZONA GRIGIA
    >1.1 POSITIVO
    IL MIO MEDICO MI HA DETTO DI STARE TRANQUILLO E NN MI HA PRESCRITTO NULLA.. MI DEVO PREOCCUPARE O DEVO FARE ALTRI ESAMI?? RISPETTO AGLI ESAMI DI UN MESE FA HO I GLOBULI BIANCHI MOLTO PIU ALTI E QUELLI ROSSI E LE PIASTRINE UN PO PIU BASSI, QST NN SIGNIFICA NULLA??? E VEDENDO I VECCHI ESAMI HO SEMPRE AVUTO I BIANCHI INTORNO A 5.5. poi i neutrofili sn un po piu alti della norma.. Ho fatto anche una visita dall otorino il quale mi ha detto che la gola e' ok.. Secondo lei devo fare una biopsia o come mi hanno detto tutti lascio perdere?? Le ricordo che i linfonodi sn li da dicembre e nn ho mai avuto febbre solo a volte, forse anche a causa del mio stato ansioso mi e' salita talvolta a 37. la ringrazio per il suo interessamento GRAZIE




  16. #16
    Utente cancellato
    qualcuno può rispondermi? Per favore..

  17. #17
    Indice di partecipazione al sito: 9682 Medico specialista in: Chirurgia generale
    Oncologia medica

    Perfezionato in:
    Senologia

    Risponde dal
    2005
    E' stato rassicurato dal curante, dall'ecografista e dallo specialista otorinolaringoiatra


    http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=40590




    Salvo Catania, MD
    Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
    www.senosalvo.com

Discussioni Simili

  1. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 25/02/2009, 16:38
  2. Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 28/02/2009, 00:19
  3. Qualcosa si stà formando
    in Oncologia medica
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 05/03/2009, 14:47
  4. Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 06/03/2009, 19:04
  5. Diagnosi ecografia al seno
    in Oncologia medica
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 22/01/2009, 17:01
ultima modifica:  17/11/2014 - 0,33        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896