Utente 104XXX
Caro medico,
sono un ragazzo di 26 anni e le scrivo perchè ho un grave problema. Premetto che in passato non ho mai avuto nessun tipo di problema di disturbo all' ereziopne anzi avevo una vita sessuale molto soddisfacente con erezioni lunghe e poderose e non ho mai avuto problemi psicologici.

AD un certo punto, durante un viaggio all' esterero ho avuto una forte febbre alla termine della quale ho iniziato a soffrire di impotenza e perdita quasui totale del desiderio sessuale.

In quel periodo assumevo integratorio vitaminici che avevavo cvome effetto che facevano ulteriormentye peggiorare il problema.


Ho fatto tutti i test che ci sono per escludere patologie di tipo venereo.

HO fatto le analisi del sangue che hano dato i seguenti risuyltati alterati :

aspartato-aminotransferasi = 42 (livelli normali 5-41)
alanina aminotransferasi = 103 (livelli normnali 6-55)
Ormoni :

estradiolo : 45 (val rif. 12-41)
FSH : 3.0
LH : 6.3
Testisterone : 6.84
prolattina 6.1
FT3 : 3.7
FT4: 1.19
TSH : 1.45

Secondo il medico il livello troppo alto di estradiolo mi causerebbe l'impotenza e la perdita di desiderio, mi ha prescritto il farmaco Samyr 200 per una detossificazione epatica, e sto iniziando la terapia sperando che la situazioni migliori.

Forse il tutto è causato da un epatite ?

Se l' aumento dell' estradiolo mi ha causato impotenza, assumento testosterone tornerei come prima ?

Volevo sapere un vostro parere.

GRazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
alterazioni della funzionalità epatica possono indurre aumento del tal ormone, i cui livelli però non sembrano così alti da provocare deficit erettivo. Curi il fegato, ma consulti anche un valido andrologo per gli accetamenti e le eventuali terapie. Faccia sapere se vuole.