Utente 106XXX
Io e il mio compagno abbiamo un problema, da oltre un anno, siamo tormentati e nessun medico da una risposta esauriente ora provo qui.
Il mio compagno ha contratto la gonorrea, all' inizio si pensava ad una semplice infezione poichè dopo innumerevoli rapporti con lui io non sono ai stato infettato.
Il problema è che ha dovuto protrarla per 36 giorni a forza di antibiotici.
Entrambi abbiamo eseguito i tamponi mentre lui risultava positivo alla gonorrea, io restavo senza sintomi e negativo all' esame di gonorrea, clamidia, candida e ureoplasma.
abbiamo interrotto ogni rapporto sessuale e iniziato insieme, le profilassi fino alla sua completa guarigione.
Dopo 10 mesi è ricomparsa nuovamente la perdita al mio compagno mentre io resto nuovamente senza sintomi.
Sotto a nuove analisi ora si trattava di ureoplasma, lui positivo io ancora negativo stessa procedura per evitare effetti ping-pong.
a distanza di 15 giorni dalla visita in cui viene dichiarato sano, ecco ricompare la perdita ancora esami, ureoplasma, identica risposta!!!
Lui positivo io negativo, possibile che io sia tanto fortunato???
Abbiamo letto quasi ogni articolo o documento al riguardo facendoci una cultura, ma di fatto non troviamo risposta.
Del fatto che dopo essere stati rivoltati come calzini io rimanga asintomatico dopo le cure antibiotiche di profilassi?
Abbiamo pure pensato male l' uno dell' altro per rapporti al di fuori della coppia... ma possiamo escluderli.
Abbiamo rapporti non protetti ma tutto comincia così a caso?
In poche parole è possibile essere asintomatici dopo le profilassi antibiotiche più devastanti?
Ed è possibile che io non abbia contratto la gonorrea dopo molti rapporti continuativi dopo che lui era infetto?
In più il mio precedente compagno che risale a tre anni fa era affetto da epatite C, dopo averlo saputo e dopo esami su esami, risulto essere pulito su tutti i fronti.
A questo punto mi sento anormale e pericoloso come una bomba battereologica vagante benchè risulto continuamente pulito ad oni tipo di esame.
Sapendo l' attesa non ho fretta nel frattempo in un anno siamo alla 4 volta sotto esami, e alle prese con l' infezione che cra non pochi disagi.
Ringrazio per l' attenzione.
Cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
caro utente ma questa infezione da ureoplasma è sintomatica, in quanto da studi moderni si è visto che l'ureoplasma può essere presente anche in persone sane senza alcun significato clinico