Utente 106XXX
Buongiorno, un mio caro ha subito un itervento di by-pass coronarici (4) effettuti con l'utilizzo delle arterie toraciche, l'intervento a detta dei Medici è perfettamente riuscito, ma a distanza di oltre 48 ore mio zio non si è ancora risvegliato benchè sia stato rimosso il tubo per la respirazione assistita ad eccezione di un picccolo tubetto nel naso, è stato sottoposto per due volte a distanza 24 ore a TAC con esito negativo rispetto a eventuali emboli o ischemie cerebrali.
Tuttora lo tengono sedato pechè dicono che è particolarmente agitato.
Vorrei sapere se è frequente questa difficoltà al risveglio negli operati di questa tipologia, e se il potrarsi di questo stato possa essere pericoloso.
Sono molto preocupato, grazie per le risposte.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
20% attualità
20% socialità
MONTEPULCIANO (SI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Utente, il fatto che sia stato già tolto il tubo oro-tracheale è sicuramente un dato positivo, permane invece a quanto ho capito il sondino naso-gastrico. Il fatto che il suo parente è estubato vuol dire che è SVEGLIO, magari modicamente sedato perchè agitato ma sveglio. Probabilmente suo zio ha anche una certa età e questo rallenta un po la ripresa dello stato di coscienza. Al momento , non comparendo segni di lesione ischemica cerebrale alla TC non sarei preoccupato, lasci passare ancora qualche giorno ed eventualmente ci tenga informati degli eventi. Da qui non posso certo dirle altro non conoscendo la situazione clinca di suo zio se non per quello che mi dice ma la situazione può facilmente riscontrarsi in età avanzata. Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 106XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio infinitamente per la rsposta, mio zio ha 60 anni, a parte una forma lieve di diabete corretta unicamente con la dieta, non fa uso di insulina, non soffre di altre patologie, nella visita di oggi mi è sembrato un po più reattivo, mi è sembrato risponda alle sollecitazioni nel sensoche sembra voglia accennare a rispondere cercando di aprire gli occhi e di sollevare la testa, gli ho tenuto le mani ma non c'è stato nessun accenno a strigere le mie.
Attendiamo con fiducia anche perchè i medici ci sembano ottimisti, o perlomeno ci danno questa impressione.
la saluto Cordialmete.
[#3] dopo  
Utente 106XXX

Iscritto dal 2009
Gent.mo Dott. Alino, a correzione di quanto pecedentemente scritto, ho saputo solo ora che la correzione del diabete avviene con l'uso di una terapia giornaliera di tipo orale, in più prende una pastiglietta per la correzione di una leggera ipertesione.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
20% attualità
20% socialità
MONTEPULCIANO (SI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
E a giudicare da quel che mi racconta sarei ottimista anch'io...lasci passare ancora un po di tempo prima di preoccuparsi.
[#5] dopo  
Utente 106XXX

Iscritto dal 2009
Gent.mo Dot. Alvino, olevo comunicarLe che come Lei aveva previsto, mio zio si è risvegliato e oggi è stato spostato in reparto. Anche se dolorante, visto l'intervento subito, ha ripreso sia i movimenti che la parola.
Nel ringraziarla per le parole di conforto date in un momento per noi critico, la saluto cordialmente.
[#6] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
20% attualità
20% socialità
MONTEPULCIANO (SI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Sono molto contento per lei e per il suo caro. Auguri di una pronta guarigione.
Cordialissimi saluti