Utente 102XXX
Salve,mia figlia,17 anni,qualche mese fa mi disse di sentirsi una "pallina" sopra l'ombelico.Durante il periodo natalizio questa "pallina" si e' un po' ingrossata provocandole molto dolore.L'ho fatta subito visitare da un chirurgo il quale mi ha consigliato di farla operare perche' si tratta di ernia ombelicale.L'intervento e' fissato per la prossima settimana,vorrei sapere cosa le faranno di preciso,se e' pericoloso e se potra' riprendere ad andare a scuola normalmente.Scusate ma sono mamma,ho un po' paura...Vi ringrazio anticipatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr.ssa Maria Morena Morelli
28% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
dalla descrizione si evince trattasi di 'piccola' (pallina) ernia ombelicale.
In merito al tipo di intervento (“..cosa le faranno di preciso..”), come concetto generale la chiusura del ‘colletto’ erniario può avvenire o con sutura diretta o mediante utilizzo di protesi (la scelta dipende soprattutto dalle dimensioni del colletto stesso).
Comunque, essendo alquanto difficile per un consulente telematico attuare una valutazione in tal senso le consiglio di parlarne con l'operatore.
Per quanto riguarda la ‘pericolosità’ dell’ernia in quanto tale, la comparsa di dolore (“..e' un po' ingrossata provocandole molto dolore..”) fa pensare alla possibilità che del ‘contenuto’ endoaddominale (più frequentemente grasso omentale) di sia ‘infilato’ attraverso l’orifizio dell’ernia; la qual cosa (es. rischio di strozzamento) ha, giustamente, indotto il collega chirurgo a consigliarle l’intervento.
Per quanto riguarda invece la ‘pericolosità’ dell’intervento chirurgico consideri che ogni atto chirurgico ha delle complicanze sia di ordine generale che locale.
Al momento del trattamento le verrà chiesto di firmare un consenso informato (essendo la ragazza minorenne dovrà essere firmato dai genitori); sul foglio di consenso sono descritte in dettaglio tutte le possibili complicanze.
Anche per questo (complicanze) ne discuta tranquillamente con il collega chirurgo.
Per quanto riguarda invece la ripresa dell’attività scolastica, potrà riprenderla in media una settimana dopo la dimissione.

Cordialmente
Dott.ssa M.M.Morelli
[#2] dopo  
Utente 102XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio per la sua gentile risposta e la saluto cordialmente