Utente 109XXX
Salve dottore 15 giorni fa ho avuto un rapporto completamente protetto da inizio a fine con una ragazza che non conoscevo. Lei mi ha detto di non avere malattie sessualmente trasmissibili poi non l'ho più sentita ne so chi sia... era un rapporto occasionale, ma non era una prostituta. In questi 15 gg mi sono venuti un sacco di ansie, ma dovrei stare tranquillo perchè il preservativo era intatto e il mio pene non è mai entrato dentro di lei senza protezione. Fino ad oggi non ho avuto sintomi strani una mia amica mi dice di stare tranquillissimo se l'ho fatto protetto sempre! Sono fidanzato con una ragazza da un sacco di tempo e non vorrei averle potuto trasmette qualcosa. Fra un mese e mezzo dovrei fare un'operazione e quindi anche relative analisi HIV secondo lei a quella data un esito negativo può essere abb attendibile? Ripeto il rapporto è stato protetto e forse le mie sono solo angosce da letture di internet in cui tutto appare negativo, e che tutto il mondo sia affetto da HIV.
La ringrazio per una sua cortese risposta
[#1] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Un profilattico integro,usato da principio a termine protegge dall'HIV quindi stia sereno.
[#2] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Grazie dottore della sua tempestiva risposta, sa dopo un pò di giorni i dubbi fanno fare anche cattivi scherzi alla memoria come "cavolo l'ho fatto con il preservativo, ma ora non ricordo era integro?" Beh credo che se si fosse rotto me ne sarei accorto subito! Comunque dopo un mese con i moderni test se ci fosse qualcosa anche minimo si dovrebbe vedere giusto? Scusi le mie paranoie! Non sono mai stato con un'altra ragazza sempre con la mia fidanzata e forse mi faccio un sacco di problemi anche a causa di un senso di colpa. Grazie delle risposte!
[#3] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Gentile paziente fare consulti su ipotesi o teorie è impossibile, quindi se il rapporto era protetto stia sereno, altrimenti esegua il test secondo la tempistica nota.
[#4] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Stia tranquillo la mia era sono paranoia il rapporto è stato protetto quindi è inutile che pensi a qualcosa di inutile! Le malattie vengono più dalla testa che da altro delle volte! Tanto fra 15 giorni mi devo fare un sacco di analisi per l'operazione quindi mi passerà anche la voglia di esami! Comunque grazie per le sue rispose e rassicurazioni! La ringrazio molto!
[#5] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Salve dottore, una cosa oggi dopo 20 giorni dall'accaduto mi è venuta qualche linea di febbre 37,1 e un pò di gola arrossata. Il rapporto che ho avuto è stato protetto e solamente per un pò la mia lingua ha sfiorato il clitoride della ragazza, ma lì non c'erano ne secrezioni vaginali ne tagli minimi... non è che possono essere sintomi di qualche malattia?! Che il rapporto sia stato protetto da inizio a fine ne sono certo, ma l'unica cosa che può darmi sospetti è il poter aver leccato il suo clitoride, anche se però la ragazza era molto pulita! Io credo che mi stia lasciando davvero suggestionare troppo dalla cosa ma vorrei un parere a riguardo! Settimana prossima quindi ad un mese dall'accaduto farò tutte le analisi del caso per altre malattie come tempistica potrebbe andare bene? Mi scusi ancora! Ah gola arrossata ce l'ha anche mio padre e rientro adesso da un viaggio all'estero.
[#6] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Gentile paziente la gola arrossata non è certo un sintomo di sieroconversione; il rapporto sessuale orale è comunque una pratica a rischio per cui esegua il test se ritiene la sua partner sierologicamente non sicura.