Utente 721XXX
Salve scrivo per mio padre, lui è un uomo di 61 anni ed ha sofferto in passato di problemi al fegato, gli è stata rimossa molti anni fa la colecisti e successivamente ha subito altri interventi per la rimozione di calcoli nelle vie interne del fegato tutti eseguiti attraverso via endoscopica.
L'ultimo intervento risale a circa 2 anni e mezzo fa, è da qualche settimana che ha prurito nella zona delle mani e talvolta anche in corrispondenza del fegato subito dopo mangiato. C'è una connessione con un eventuale affaticamento del fegato? c'è qualche esame che può fare per tranquillizzarci e risalire a questo problema che gli procura il prurito? Grazie anticipatamente per le risposte.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr.ssa Maria Morena Morelli
28% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
il prurito può essere uno dei sintomi correlabile ad un aumento dei sali biliari riscontrabile in caso di occlusione da calcoli delle vie biliari.
Ritengo che in relazione alla storia clinica riportata (“..ha subito altri interventi per la rimozione di calcoli nelle vie interne del fegato..”) sia consigliabile una rivalutazione medica.
Consultatevi con il Vostro medico curante, che del resto ben conosce i trascorsi clinici di Suo padre, al fine di valutazione clinica (visita), prescrizione di esami ematici (es. bilirubina totale e frazionata, transaminasi,……) ed eventuale approfondimento diagnostico strumentale (es. ecografia)

Dott.ssa M.M.Morelli