Utente 112XXX
Ho tolto la safena 17 anni fa. Ho tolto le recidive.
Ho tolto l'altra safena l'anno scorso ed ho fatto terapia sclerosante da diversi specialisti senza risultato alcuno nè per la riduzione del dolore e senso di stanchezza , nè per un miglioramento estetico.
sembrano ricomparire continuamente.
Dopo il secondo intervento, sono comparse grosse vene sulle mani e sulle braccia che sembrano dilatarsi sempre più.
ho letto che si possono asportare come quelle delle gambe. Volevo chiedere se fosse il caso o se andrei ad aggravare la situazione già complicata.
Ho inoltre letto che c'è un nuovo trattamento conservativo che si basa sull'iniettare una sostanza che rafforza la parete stessa delle vene.
Chiedo se ciò sia vero e se fosse dove rivolgersi.
grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Lucio Pennetti
32% attività
8% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2009
Dopo un accurato ecolordoppler che confermi la pervietà del circolo profondo ed indiviidui le eventuali comunicanti incontinenti(questo dovrebbe essere il problema),lo specialista le consiglierà il trattamento adeguato.E' un ipotesi,ma credo che la scleroterapia anche con schiume risolva poco.Potrebbero essere più indicate delle legature mirate delle vene in questione o la loro occlusione con laser.Fondamentale è la mappatura eco.
La saluto
[#2] dopo  
Utente 112XXX

Iscritto dal 2009
Dall'ecocolordoppler non risultano problemi al circolo profondo , almeno per adesso.
Ho compreso la risposta relativamente al mio problema agli arti inferiori ed in effetti nel mio caso, la scleroterapia è ben poco efficace.
Le rinnovo comunque la richiesta di informazione sul nuovo trattamento conservativo della parete venosa sopratutto per la comparsa di vene sulle mani e sulle braccia. Vorrei sapere, gentilmente,quali i centri che attuano questa terapia.
Ringrazio nuovamente.
[#3] dopo  
Dr. Lucio Pennetti
32% attività
8% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2009
Al momento non le posso fornire alcuna indicazione
Saluti