Utente 849XXX
Salve a tutti mi chiamo Alessia ed ho 31 anni.Premettendo che ho una gran stima di tutti voi, che mettete il vostro tempo a diposizione di noi utenti, detto questo passo ad esporvi il mio "problema". DA circa 8 giorni se mi tocco il seno sinistro avverto un dolore alla base del seno , questa spiacevole senzazione si acutizza solo se tocco il seno nella parte dolorosa altrimenti no. Esattamente un anno fa mi sono sottoposta ad un controlloecografico di routine che provvedo ad esporvi:
L'esame ecotomografico di entrambe le mammelle, ha evidenziatp una ecostruttura prevalentemente di tipo ghiandolare, a carico di tutti i quadranti.Bilateralmente non si apprezzano immagini nodulari solide o cistiche a carattere patologico. Non ectasie duttali. Bilateralmente in regione ascellare sono presenti linfonodi ingranditi ipoecogreni, di forma ovalare, con stria centrale iperecogena, caratteristica dei linfonodi con aspetto di tipo infiammatorio, a sinistra del diametro di 12*6mm, a destra ne sono presenti due rispettivamente del diametro di 17*7mm e di 20*7mm. L?ecografia era stata fatta per un controllo ma anche inseguito ad un episodio di mastite avuta il mese prima.
Detto questo come ogni donna che avverte dolori o altro al seno naturalmente vi lascio immaginare quanto possa essere preoccupata, anche perchè mia madre tre anni fa si è asportata un piccolo tumore al seno con un'ottima riuscita!HO 31 ho avuto due gravianze durante le quali non ho allattato, la prima perchè il bimbo dopo due giorni è morto e quindi ho dovuto bloccare la montatatea lattea e la seconda perchè ho avuto poco latte! Sono giovane, prima ero una ragazza più che serena, fatalista , di quelle che credevano di essere più forti qi qualsiasi cosa, ma dopo la morte del mio primo figlio ho capito di non essere "immortale" e che dall'oggi al domani il mondo ti può crollare addosso, ed è per questo forse sono diventata una di quelle pesone che pensano sempre negativo! Confido veramente tanto in una vostra risposta, anche perchè in silezio il mio cervello ogni notte invece di riposare comincia a fare ogni ipotesi peggiore! Vi prego rispondetemi. In attesa vi ringrazio dal profondo del mio cuore e con rinnovata ammirazione vi saluto!
[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Calma calma e stia tranquilla!!!!!!!!!

La correlazione tumore -dolore è quasi del tutto inesistente alla sua eta, mentre l'episodio di pregressa mastite (ma sarà stata una mastite ?) già da sola giustifica la presenza di linfonodi reattivi almeno omolaterali

Legga
http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=43116

e

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=40590

http://www.senosalvo.com/approfondimenti/lifonodisentinella.htm

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 849XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio infinitamente per aver preso in considerazione la mia richiesta e di aver tempestivamente risposto.in realtà avevo già consultato i siti da lei consigliatimi ma essendo "ignorante" in materia e copme molte donne spaventata ho preferito approfondire con questa e-mail. il dolore ad oggi c'è ancora ma ho notato che è localizzato solo in un punto preciso e che poi al tatto s'irradia senza però estendersi al tutto il seno ,ed è precisamente nella parte bassa del seno sinistro, tra il tessuto adiposo e quello ghiandolare. Volevo chiederle, e qui mi scuso ancora per il disturbo che le creo, ma la mastite va vai da sola? o se si tratta di un infiammazione devo, anche in questo caso, aspettare che faccia il suo corso, oppure chiedere al medico curante(latitante per il momento)di prescrivermi degli anti infiammatori? Cmq ho eseguito l'autopalpazione ed al tatto non ci sono noduli o cisti che risaltino , e questo diciamo è una delle cose che mi tranquillizzano, ma allora da cosa è causato o meglio cosa lo genera? mi perdoni se approffito della sua esperienza per porle questi quesiti, la ringrazio anticipatamente e la saluto con grande stima.
[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Io le ho dato delle indicazioni generali per tranquillizzarla ma a questo punto per ulteriori dettagli occorre una visita.