Utente 191XXX
Gentili medici. Innanzitutto faccio i complimenti per il vostro grandioso servizio.
Ho 21 anni, vivo a milano e ho un piccolo problemino.
Su una ridotta zona del prepuzio ( col pene in erezione parallelo al pavimento e il glande scoperto è la parte superiore del pene,perpendicolare al soffitto per intenderci, mentre col pene non eretto e quindi il glande coperto è la parte "morta",quella che sta davanti al glande dove si chiude il prepuzio).
In questa zona, ritraendo il prepuzio e quindi scoprendo il glande, sia a pene eretto che a pene non eretto ho una piccola zona leggermente arrossata in cui sono comparsi 4 puntini del colore della pelle, piccolissimi ( del diametro di uno spillo x capirci) ed in rilievo. Non provo bruciore nè nessun tipo di fastidio, nemmeno al tatto. Sia a pene eretto che non, non ho nessun fastidio. E' come se fossero dei minuscoli rilievi sulla pelle, duri al tatto. Guardandoli di profilo si vedono e misureranno meno di mezzo millimetro. Cosa può essere? Attendo una risposta... Nel frattempo vi saluto e vi ringrazio anticipatamente.. Se questo può aiutare, posso anche inviare una foto per mostrarvi il problema... Franco
[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

nella probabilità che si tratti di una MST (Malattia Sessualmente Trasmissibile) dovuta al Papilloma virus (CONDILOMATOSI GENITALE) e comunque per effettuare delle diagnosi differenziali con altre situazioni anche non infettive, il solo consiglio che posso darle è quello di programmare una visita Dermato-Venereologica per la definizione del suo caso.
Nel frattempo, rapporti sessuali sempre (e dall'inizio) protetti col profilattico.

Cari Saluti.
Dott. Luigi Laino
Specialista Dermatologo e Venereolgo, ROMA
[#2] dopo  
Dr. Augusto Vercesi
24% attività
4% attualità
0% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2001
Dalla descrizione che Lei fa, potrebbe trattarsi di piccoli condilomi .
Trattandosi di malattia infettiva sono necessarie precauzioni nei rapporti per evitare di infettare la partner.
Necessita di visita urologica per ev. elettrocoagulazione.
[#3] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
concordo pienamente con quanto espresso nella risposta dei Colleghi LAINO e VERCESI.
Affettuosi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO
[#4] dopo  
Dr. Renzo Benaglia
28% attività
0% attualità
8% socialità
ROZZANO (MI)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,
assolutamente daccordo su una visita Specialistica per una diagnosi precisa e il trattamento più appropriato.

Un cordiale saluto