Utente 114XXX
Buonasera,
sono un uomo di 46 anni, altezza 1,80 e peso 76 Kg. Faccio l'operaio quindi fatica fisica media ma non ho abbastanza tempo per fare sport. Dagli ultimi esami è risultato, per la prima volta, che ho la glicemia a digiuno a 120 mg/dl, il colesterolo a 261, il colesterolo HDL a 86, il colesterolo LDL diretto a 155. Inoltre l'ematocrito a 51 %. Aggiungo che dopo queste analisi ho controllato personalmente la glicemia con un apparecchio portatile rilevando il 1° giorno 1H dopo cena "HI",non ha visualizzato il valore, la mattina dopo a digiuno 134, la sera del 2° giorno 1H dopo cena 209, la mattina del 3° giorno a digiuno 124. Vorrei sapere che dieta dovrei seguire per limitare i problemi. Ringrazio anticipatamente

Valuta ospedale

[#1] dopo  
88469

Cancellato nel 2016
Prima di seguire diete e' opportuno completare gli esami del sangue con dosaggio dell'emoglobina glicosilata e poi rivolgersi ad un Spec in diabetologia.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 114XXX

Iscritto dal 2009
Grazie professore della risposta: ho effettuato la continuazione degli esami con questi risultati:
glucosio : 92 mg/dl
emoglobina glicosata: 5,4 %
Creatinina: 0,88 mg/dl

Devo interpretare la vicenda come un falso allarme o comunque consultare un diabetologo? Grazie anticipatamente.
[#3] dopo  
Dr. Carlo Benedetto De Palo
24% attività
0% attualità
16% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2000
Prima di poterle consigliare una dieta bisognerebbe avere una, per quanto possibile dettagliata, anamnesi alimentare, vale a dire conoscere quali tipi di alimenti e le quantità assunte ai pasti abitualmente. Inoltre è molto importante sapere che tipo di attività lavorativa e quali eventuali sport pratica.
[#4] dopo  
Utente 114XXX

Iscritto dal 2009
Buongiorno, dott. De Paolo e grazie anche a lei per l'intervento. Io purtroppo ho molta difficoltà a trovare il tempo per praticare sport e sinceramente non ne pratico momentaneamente nessuno, anche per la mia attività lavorativa che mi assorbe molto tempo. Io faccio il tecnico elettricista specializzato min automazione in una industria metalmeccanica, fatica fisica media, non a livello di un operaio comune, ma notevolmente più di un impiegato, ma sono costretto a camminare molto su e giù per l'impianto spesso e volentieri, e con molte scale, alternando periodi sedentari ( quando sono in base di sviluppo software) ma che in percentuale sono neanche 1/3 della totale attività lavorativa. Sempre per motivi lavorativi, ammetto che mangio molto male, praticamente non faccio colazione, se si esclude un misero cappuccino delle macchinette automatiche, e mangio praticamente una volta al giorno, compatibilmente con l'orario in cui sono a casa, e più precisamente, di solito mangio la sera, solo il secondo piatto, variando carne, pesce e pollame e MOOLTE verdure che amo molto, crude o cotte, non molto pane, frutta e un bicchiere di vino rosso. Se mangio a pranzo, allora preferisco solo un primo piatto, non molto pesante, ma molto spesso pasta condita con sughi vari. La frutta la mangio spesso anche dopo cena sul divano. Niente merenda o pasti fuori casa, al massimo mi concedo una birra nel pomeriggio se non sono a lavoro.
Il tutto sempre non troppo abbondante, ho sempre mangiato in quantità inferiore alla media dei miei coetanei, avendo sempre avuto la tendenza ad ingrassare facilmente. La mia altezza è 1,80 e il mio peso attuale è 75 Kg per una età di 46 anni.
Saluti e grazie di tutto.