Utente 373XXX
Salve sono un ragazzo di 25 anni. Come gia annunciato dal titolo è un anno a questa parte che ho problemi di erezione. Ultimamente mi capita spesso e non riesco piu a venirne a capo. Sono stato da un urologo.Mi ha prescritto delle analasi che mi ha detto vadano bene. cito le seguenti analalisi con i valori:

eritrociti: 5.300.000
emoglobina: 15,2
ematocrito: 43,3
volume globulare medio: 81,70
contenuto medio HGB: 28,7
concentrazione media HGB: 35,1

neutrofili: 59
linfociti: 26,6
monociti: 10,7
eosinofili: 3,3
basofili: 0,4

piastrine: 234.000

ormone tireotropo: 2,15
FT3(T3 LIBERO): 5,53
FT4(T3 LIBERO): 15,80
PROLATTINA: 18
TESTOSTERONE: 4,32
TESTOSTERONE LIBERO: 16,20

Non ho fatto nessun altro tipo di analisi.Ovviamente non fumo, non bevo, non ho diabete ecc..

Dopo le analisi mi ha prescritto cialis per 1 mese e devo dire che andava bene senza mai sbagliare un colpo.Non mi è mai successo con altre ragazze anzi spesso mi capitava che quando la voglia non era tanta bastava poco per farmela venire e quindi riuscire ad avere un rapporto. ora sono arrivato al punto anche se la voglia e tanta non ci riesco piu...
Ora mi chiedevo se esistono altri analisi e quindi puo essere di altro tipo il problema oppure se le analisi sono buone non puo farci niente nessuno. Perche il medico che mi ha visitato mi ha fatto capire che è tutto ok e non sapeva cosa fare piu.
MI date un consiglio per cortesia. Se si puo anche mi consigliate un medico a roma o meglio un centro sempre a roma a cui posso rivolgermi.

Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
penso proprio che a 25 anni si possa fare di più che assumere Cialis a vita! Innanzitutto è fondamentale arrivare ad una diagnosi del problema, ed i capisaldi sono il colloquio clinico andrologico, la visita, ed eventualmente tests specialistici (valutazioni emodinamiche, studio erezioni notturne, eccetera).
Già tra chi risponde su questo sito può trovare validi specialisti su Roma, in alternativa può consultare il sito della Società Italiana di Andrologia www.andrologiaitaliana.it . Ci faccia sapere.
[#2] dopo  
Utente 373XXX

Iscritto dal 2007
Ma scusi la domanda: Io dovrei cercare un urologo oppure un andrologo...no perche mi sorge il dubbio se quello che mi ha visitato è un urologo che non ha competenze quando invece dovrebbe averle oppure questo problema può risolverlo solo un andrologo...
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

la differenza tra un andrologo ed un urologo è dovuta al fatto che generalmente il primo, anche quando affronta problemi nell'area uro-genitale o propriamente urologica, pensa sempre anche alle future conseguenze che possono avere le eventuali indicazioni diagnostico-terapeutiche sulla sfera sessuale e riproduttiva.

Fortunatamente molti urologi, come il sottoscritto, hanno anche la specialità di andrologia o viceversa.

Per ritornare poi al suo problema, se desidera avere più informazioni dettagliate su queste tematiche (diagnosi e terapie possibili), le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=22450
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com