Utente 726XXX
Salve,
sono un ragazzo di 21 anni e da qualche mese ho delle verruche sul mento (sette/otto), di dimensioni variabili: la più grande avrà tre mm di diametro fino alle più piccole che sono di 1 mm di diametro. Sono andato dal medico che mi ha fissato un appuntamento dal dermatologo, che però è a luglio. Nel frattempo, sto mettendo sui porri del latte di fico (prendendolo direttamente dalla foglie della pianta) ma, a parte una lieve irritazione della pelle intorno alle verruche, non mi pare succeda nulla... cosa è meglio che faccia in attesa di luglio? Continuo a mettere il fico o me ne sto fermo? Più che altro ho paura che si diffondano di più...
Grazie della risposta!

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Antonio Del Sorbo
28% attività
12% attualità
12% socialità
SCAFATI (SA)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2004
Il lattice dei fichi contiene numerose sostanze ad azione cheratolitica, talora utili nel pretrattamento di alcuni tipi di verruche http://www.ildermatologorisponde.it/verruche.html

Tuttavia, trattandosi di una zona fotoesposta (viso), tale rimedio fai da te, espone al rischio di fotosensibilizzazione, per la presenza di furocumarine (sostanze ad azione fotosensibilizzante), rischio ancora più alto se consideriamo il periodo dell'anno in cui siamo.

Discorso analogo vale per molti altri cheratolitici sintetici. Al momento della visita dermatologica, in base al tipo di verruche (es. verruche volgari, verruche filiformi, verruche piane, etc) il Suo dermatologo, programmerà la terapia più idonea al Suo caso.

Nei mesi caldi e soprattutto per zone esposte come il viso è importante evitare rimedi fai da te.