Utente 159XXX
Buonasera.Ho 28 anni. Vi scrivo poichè mi è successo un fatto abbastanza strano la settimana scorsa. Avevo notato da tempo la presenza di una piccolissima macchia nera, di 2 millimetri circa, nera uniforme, sembrava come se fosse appena leggermente sopraelevata, e dall'aspetto. ho notato di averne diverse sulle mie gambe, anche più piccole di questa. Avendo un livido sulla gamba, ho spalmato l'hirudoid, al mattino dopo con mia sorpresa, questa macchia è venuta via come se si fosse "ammorbidita" dopo l'applicazione della pomata della sera prima.Non ha sanguinato, diciamo che tamponando immediatamente la carta si è macchiata di una gocciolina di sangue. Ma nulla più. E' rimasta la pelle "scoperta" e col tempo sta facendosi sopra la crosticina "color pelle".QUel giorno allarmata andai dal mio medico curante, che mi ha rassicurata dicendo che non era un neo, non sarebbe andato via così facilmente con una grattatina,ma che era una iperpigmentazione della pelle, facendomi notare anche altre formazioni simili sulla pelle delle mie gambe, che effettivamente ho notato che grattando è come si "esfoliassero",le parlo di dimensioni inferiori al millimetro come se fossero puntini neri sulla pelle che grattando si esfoliano o se ne vengono via, senza sanguinare eccessivamente se non con una minuscola impercettibile macchiolina di sangue.Ma come è possibile??Premetto che a fine settembre ho fatto la mia prima visita dermatologica di screening presso la LILT, il medico nel referto scrive "Nei nevocellulari di diverse dimensioni colore e forma.Nessuna atipia evidenziabile,si consiglia visita di controllo annuale". Osservò e toccò attentamente tutti i nei, con una snervante lentezza, prendendone le misure e riportandole su una sagoma.Ho il terrore del fatto che non abbia usato il dermoscopio...questo è un cruccio che mi perseguita dopo quella visita, per quanto un altro vostro collega mi ha assicurato che anche lui fa prima un esame senza dermoscopio e se la visione a occhio nudo li riporta dei dubbi, lo prende..ritornando a quel problema, su consiglio del medico curante applico la fitostimoline..faccio bene?ammetto di essere in questo periodo molto ansiosa e ipocondriaca...ma spero possiate essermi d'aiuto.grazie, buona serata

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente

forse nella sua ultima frase c'e la risposta alla sua domanda, ma se i dubbi permangono rieffetti la visita dermatologica ben sapendo che il dermoscopio e l'epiluminescenza e' una tecnica fondamentale che noi utilizziamo sempre ma non su tutti i nei: solo su quelli che necessitano di essere visti con questo - ripeto- fondamentale ausilio.

Aggiungo simpaticamente che e' la prima volta che leggo di un paziente che si lamenta di una visita dermatoloica "troppo lunga"!

Carissimi saluti.
Dott. Laino, Roma
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it