Utente 118XXX
gentili cardiologi,

sono confusa e sempre meno persuasa.
il medico di famiglia a seguito di una rx al torace che avrebbe rilevato un'ombra cardiaca allargata e l'aorta ectasica e tortuosa ha suggerito di eseguire l'ecocolordopplergrafia cardiaca.
tre cardilogi, per motivi di vicinanza e quindi di praticità data l'età (80anni con diabete mellito 2) da me interpellati sulla fattibilità mi hanno dato risposta negativa non appena ho fatto loro presente la mia eccezionale costituzione fisica ab origine : situs viscerum inversus , il che significa anche punta del cuore rivolta a destra.
nonostante la mia ignoranza in materia sono sbalordita delle risposte specie di uno dei tre cardiologi che mi initava a consultare in clinica un tecnico:
tecnico di che cosa? ma non siete voi cardiologi ad effettuare ecocardiogrammi , holter delle 24 ore, ecografie aortiche, etc,,, o sono io
rimbambita? tramite internet ho letto la spiegazione della diagnostica da effettuare e collima con le mie modeste intuizioni, perciò davvero mi chiedo
se i signori medici consultati non abbiano ben captato l'indagine strumentale da eseguire oppure se si siano spaventati della mia destrocardia?
mi potete cortesemente illuminare? dove trovo la risposta?

oppure se

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, non riesco a comprendere a quale tipo di difficoltà tecnica i colleghi abbiano potuto addurre. Si consulti con il suo curante eventualmente su un centro ospedaliero e/o universitario a lei vicino.
Saluti