Utente 105XXX
GENTILISSIMI DOTTORI,
HO 33 ANNI, MARTEDI 23 GIUGNO HO SUBITO L'ESTRAZIONE DI UN DENTE CON ANESTESIA LOCALE E TERAPIA ANTIBIOTICA (CLAVULIN), INIZIATA MARTEDI SCORSO E DA CONTINUARE PER 6 GG, FINO A DOMENICA. MARTEDI' PROSSIMO, 30 GIUGNO DOVREI SOTTOPORTMI A UNA ANESTESIA GENERALE PER UN INTERVENTO DI MIOMECTOMIA PER VIA INIZIALMENTE LAPAROSCOPICA ED EVENTUALMENTE LAPAROTOMICA (INCISIONE) NEL CASO VI SIA LA NECESSITA', PIU' ISTEROSCOPIA OPERATIVA. CHIEDO, SE A DISTANZA DI UNA SETTIMANA DALL'ANESTESIA LOCALE PER L'ESTRAZIONE DEL DENTE POTREBBERO ESSERCI PROBLEMI A SOTTOPORSI AD UN'ANESTESIA GENERALE. ESSENDO ANEMICA, CHIEDO INOLTRE SE CI SONO DEI VALORI MINIMI DI EMOGLOBILNA, FERRO E FERRITINA AL DI SOTTO DEI QUALI NON E' CONSIGLIABILE PROCEDERE CON L'INTERVENTO.
RINGRAZIANDO ANTICIPATAMENTE, PORGO I PIU' CORDIALI SALUTI.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
16% attualità
20% socialità
MONTEPULCIANO (SI)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2008
Cara utente, stia pur tranquilla. Non vi sono assolutamente controindicazioni per le due ravvicinate anestesie. Oggi anche subire due AG a distanza di pochi giorni o poche ore addirittura non pone problemi per tutti quei pazienti che, come lei, non presentano particolari problemi di salute. Come sempre da me ricordato in questa sede gli anestetici generali sono oggi farmaci assolutamente maneggevoli e facilmente "smaltibili" dal nostro organismo in breve tempo.
Per quanto riguarda il secondo quesito non indicando il valore della sua emoglobina (Hb) risulta difficile poter dare una risposta ma immagino comunque che non sia tanto bassa da poter essere sintomatica o darle al momento dei problemi, quindi anche per questo dato mi sento di tranquillizzarla, ricordandole che comunque lei passerà prima una visita anestesiologica nella quale saranno controllati, tra l'altro, anche i suoi esami ematochimici e se vi fossero valori critici dell'anemia lo si saprebbe per tempo.
Spero di averla tranquillizzata, in bocca al lupo e ci faccia sapere com'è andata...
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 105XXX

Iscritto dal 2009
Egregio Dottore,
La ringrazio per la sua cortese risposta e per le sue parole confortevoli.
Non mancherò a darle notizie in futuro.
Cordiali saluti.
[#3] dopo  
Utente 105XXX

Iscritto dal 2009
Egregio Dottore, ad intervento effettuato volevo informarla che per quanto riguarda l'anestesia è andato tutto bene, nessun tipo di problema, come da lei anticipato!Idem per quanto riguarda l'anemia, fortunatamente i valori erano buoni.
Ho avuto purtroppo un indebolimento della parete vescicale,risoltosi tenendo il Foley fino alla sesta giornata di degenza.
Ora mi rimane solo un problema, non so se lei può darmi qualche consiglio, Le spiego brevemente:
- a distanza di un periodo di 18 giorni dall'intervento ci sono due punti della ferita che non cicatrizzano, perdono costantemente una leggerissima quantità di liquido giallo, la cosa che mi preoccupa è che in due occasioni, la perdita di tale liquido è stata abbondante
(I- dopo aver indossato una guainetta per un paio di ore "9 gg. dopo l'intervento" ;
II - dopo aver dormito a pancia in giù " 18 gg. dopo l'intervento")
Non so se è bene che esca questo liquido o se al contrario puo' essere la causa di un'infezione interna.
RingraziandoLa infinitamente.
Cordiali Saluti