Utente 115XXX
salve a tutti.
sono un ragazzo di 23 anni impegnato in una relazione completa da oltre un anno.
penso di soffrire di eiaculazione precoce in quanto è per me estremamente difficile cercare di controllare l'eiaculazione e quasi mai riesco nell'impresa.
i miei rapporti (nella sola penetrazione) hanno una durata che va dai 10 secondi (quando sono estremamente eccitato) ad un paio di minuti.
spesso riesco ad avere più di un solo rapporto nel giro di poco tempo e noto un aumento del tempo di durata, a livelli esponenziali, già a partire dal secondo rapporto. esempio: 1 rapporto -> 30 secondi; 2 rapporto -> non meno di 3 minuti; 3 rapporto -> il tempo che ritengo opportuno!
ho letto che spesso l'eiaculazione precoce è dovuta all'inesperienza, ma in un anno di relezione esperienza ne ho fatta..ecco quello che mi chiedevo:

1) soffro di eiaculazione precoce?
2) che tipo di eiaculazione precoce? organica o psicologica?

sinceramente credo che il mio problema abbia basi organiche, magari dovute al diabete mellito di cui è affetto mio padre (e per genetica dovrei avere anche io)

in fine, sarei molto curioso di sapere che cos'ho e se ho qualcosa, ma provo un certo imbarazzo a parlarne con il mio medico in quanto è un vecchio amico di famiglia e lo conosco da sempre...
posso rivolgermi in ospedale per approfondire il discorso? dove?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore ,

sicuramente, da quello che ci scrive , si tratta di un non controllo dell'evento "eiaculazione". cioè di una precocità.

Se organica o psicologica è un compito diagnostico che deve lasciare all'andrologo che a questo punto deve consultare.

Se desidera nel frattempo, poi avere più informazioni dettagliate su questa frequente disfunzione sessuale, le consiglio di leggere, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=27950.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#2] dopo  
Utente 115XXX

Iscritto dal 2009
grazie per la gentile risposta
il disturbo potrebbe essere dovuto anche ad un varicocele di 3 tipo?
qualche mese fa mi sono accorto di averlo in seguito ad accertamenti..
"voci" mi hanno riferito che il varicocele, in realtà, ha l'effetto contrario..ovvero quello di ritardare l'eiaculazione
ho sentito gente che parlava di cose assurde come ad esempio 90 minuti di penetrazione grazie al varicocele..e sono rimasto abbastanza scioccato.
sono un pò preoccupato ad eseguire l'intervento per il varicocele, e se dopo l'intervento le mie prestazioni diminuissero ulteriormente?
panico!
[#3] dopo  
Dr. Stefano Angelini
20% attività
0% attualità
0% socialità
MESTRE (VE)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2008
Buongiorno,
condivido con il Dr. Beretta sulla necessità di una visita andrologica che possa evidenziare eventuali cause fisiologiche oltre che chiarire i dubbi sul varicocele. Mi augurerei comunque che alla sua età non ci fossero problemi fisiologici.
Qualche elemento per comprendere la natura della causa dell'eiaculazione precoce ci può essere offerta dal confronto dei tempi di eiaculazione nelle diverse attivtà. In genere questo disturbo è presente soprattutto durante il coito piuttosto che con la masturbazione o se stimolati. Più l'attività è complessa, maggiore è l'ansia e maggiori sono le probabilità di eiaculare precocemente.
L'ansia - agitazione - può derivare dal timore di non essere in grado di soddisfare la partner, da una scarsa sicurezza sessuale che porta la persona a concentrarsi sulla sua prestazione e non sull'esperienza di piacere con il risultato che l'orgasmo arrivi inaspettato.
Dopo la visita andrologica, che potrà eseguire in qualsiasi ospedale pubblico, faccia due chiacchiere, se lo vorrà, con un psicosessuologo in un consultorio pubblico.

cordialmente
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

non sono dove abbia preso queste informazioni assurde su problemi ad avere una normale eiaculazione e la presenza di un varicocele ma li dimentichi perchè non sono vere.

Le ripeto è giunto il momento, se non ancora fatto, di incontrare un esperto andrologo.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#5] dopo  
Utente 115XXX

Iscritto dal 2009
anche io mi auguro che siano problemi di natura psicologica..
per confrontare i tempi nelle diverse attività, posso dirle che anche con la masturbazione i miei tempi sono scarsi..massimo 3 minuti..e stranamente, invece, quando è la mia partner a masturbarmi, i tempi si allungano di molto..non sono stato li a cronometrare ma direi che la stimolazione continua per 5 minuti abbondanti (questo avviene anche praticando sesso orale)

p.s. ho sicuramente intenzione di consultare un andrologo..così come ho fatto precedentemente per il varicocele..solo che non penso succederà nell'immediato futuro, causa estate e vacanze..quindi volevo cercare di capire un pò meglio la situazione nell'attesa di una visita specialistica
[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

purtroppo sempre queste problematiche necessitano, per fare anche una diagnosi preliminare, "orientativa" , una attenta e diretta valutazione clinica.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com