Utente 122XXX
CARISSIMO DOTTORE il mio disturbo,riguardante la consistenza dello sperma,recante grumi in esso, e' comparso circa 10 anni fa,nel periodo del servizio militare.
Avevo fatto una visita presso la caserma stessa e mi dissero che non era niente da preoccuparsi.Debbo dire che fino a 8/10 mesi fa questo disturbo compariva per un breve periodo.Ad oggi i sintomi sono: presenza grumi piccoli giallognoli gelatinosi,la temperatura del liquido non e' conforme a quella corporea,il giorno dopo a quello dell'eiaculazione mi sento un po' depresso, capita che debbo urinare piu spesso del solito dopo l'eiaculazione.
Aggiungo che mi mastubo 2/3 volte a settimana e che non ho costanti rapporti sessuali completi, l'ultimo 1 anno fa'.il mio pene e' leggermente ricurvo a sinistra.
Il 22/01/2009 mi decisi di mia spontanea volonta di fare uno
spermiogramma con attestante i seguenti risultati:
PERIODO ASTINENZA:4 GIORNI
VOLUME:2,5 ml
COAGULI:ASSENTI
TEMPO FLUIDIFICAZIONE: il campione fluidifica normalmentE entro 20 minuti
PH: 8
COLORE: GRIGIASTRO
VISCOSITA': NORMALE
LUNGHEZZA FILAMENTO:0 cm
NUMERO SPERMATOZOI: 165.3 milioni/mL
NUMERO SPERMATOZOI NELL EIACULATO : 413.31 milioni/eiac.
CELLULE ROTONDE: 0.01 milioni/mL
CELLULE ROTONDE SPERMATOZOI:0.01%
SPERMATOGONI: ASSENTI
SPERMATOCITI: PRESENTI
SPERMATIDI: ASSENTI
LEUCOCITI: 7036 migliaia/mL
VITALITA': 82%
MOTILITA' DELLO SPERMA
PROGRESS. RETTILINEA A 60 MIN 38%
PPROGR. NON RETT. A 60 MIN 24%
MOTILITA' RETT. TOT A 60MIN 62%
IN SITU A 60 MIN 25%
IMMOBILI A 60MIN 13%
MOTILITA TOT A 60MIN 87%
PROGR. RETT. A 120 MIN 24%
PROGR NON RETT. A 120 MIN 29%
IN SITU A 120 MIN 26%
IMMOBILI A 120 MIN 21%
MOTILITA TOT A 120 MIN 79%
ESAME ANOMALIE DELLA TESTA
FORMA ALLUNGATA 8%
FORMA PIRIFORME 6%
MACROCEFALO 6%
MICROCEFALO 8%
FORMA DUPLICATA 0%
FORMA IRREGOLARE 24%
ACEFALI 2%
SENZA ACROSOMA 26%
ES. ANOMALIE DEL PEZZO INTERMEDIO
APPENDICI CITOPL.12%
ANGOLAZ.2%
ES. ANOMALIE CODA
CODA ASSENTE/CORTA/ARROTOLATA/DUPLICATA TUTTE AL 0%
MORFOLOGIA SPEMATOZOI
FORME NORMALI 6%
FORME PATOLOGICHE 94%
CONCLUSIONI DIAGNOSTICHE:TERATOZOOSPERMIA

Feci una visita andrologica in data 24/03/2009 risultante:
Testicoli monoposti,monotrofici non dolenti,dolorabilita' alla palpazione epididimo sx, meato uretrale nella norma lievemente pos. la manovra di valsalva a sx.
CONSIGLIEREI:
°SPERMIOCOLTURA + ANTIBIOGRAMMA con ricerca Candida,trichomonas,micoplasmi,clamidia.
Esami fatti 19/05/2009 ESITO: Negativo
°ESAME URINE COMPLETO
Esami fatti 19/05/2009 ESITO: Nulla da segnalare
°Terapia con Flagmev 1 cp.x2 per 3 giorni
al 4° giorno 1 cp.al di per 10 giorni
Pluvio 1 cp.al di per 30 giorni
°terapia idropinica
terapie fatte ESITO:non e' cambiato nulla!

DOMANDA: SONO STERILE? COME FACCIO PER ELIMINARE I GRUMI? IL CAL0 DI UMORE?
E' NORMALE CHE LO SPERMA RISULTA FREDDO? CHE ESAMI MI CONSIGLIA?
PUO ESSERE UN PROBLEMA PSICOLOGICO?E' LEGATO SOLO ALLA MASTURBAZIONE?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore ,

ma ha fatto , come consigliato, una completa valutazione colturale sul liquido seminale, cioè una spermiocoltura?

Lasci perdere la masturbazione ed i problemi psicologici!

E' arrivato il momento per rifare una attenta valutazione clinica andrologica e cercare di capire la o le cause dei suoi problemi!

Per questo, oltre alle valutazioni colturali, manca anche una attenta e precisa indagine ecografica delle vie uro-seminali!

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 122XXX

Iscritto dal 2009
Carissimo Dott. Beretta la voglio intanto ringraziare
infinitamente per la sua disponibilita' a rispondere ai
miei quesiti.

Ho fatto una visita da un andrologo in data 24/03/2009.
ho fatto un esame colturale con antibiogramma in data
19/05/2009 per verificare se cera presenza di batteri quali: Candida,trichomonas,micoplasmi,clamidi. il test e' risultato negativo.
lei cosiglierebbe di rifarlo?

Ho gia fatto un ecografia alla prostata in passato, ma la rifaro' comunque..


come le sembra il mio spermiogramma?
che altri esami mi consiglia?

Cordiali Saluti
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

il quadro seminale mostra una teratozoospermia, cioè una morfologia degli spermatozoi non buona, è un sintomo, un dato di laboratorio che ha alla sua base diverse cause. Prima cosa da fare, in queste situazioni cliniche, è ripetere l'esame del liquido seminale e poi sempre consultare in diretta un andrologo esperto in patologia della riproduzione umana.

Un cordiale saluto

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#4] dopo  
Utente 122XXX

Iscritto dal 2009
Carissimo dottore la ringrazio nuovamente per la cordiale risposta.
Non appena possibile ripetero' uno spermiogramma e un
ecografia.
la terro' aggiornato.

cordiali saluti a risentirla presto.
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

se lo desidera , ci aggiorni !

Un cordiale saluto

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com




[#6] dopo  
Utente 122XXX

Iscritto dal 2009
carissimo dottore le volevo far sapere che persiste ancora la presenza deì grumi nello sperma. sebbene in questi ultimi 3 mesi i grumi sono di meno e piu piccoli (da gennaio 2010 ho rapporti regolari 2 volte a settimana).
circa 10 giorni fa' ho fatto un eco color doppler scrotale
l'eito e':
L'esame e' condotto con sonda eco-color-doppler ad alta risoluzione da 8 Mhz.
nella norma la vascolarizzazione arteeriosa dei didimi bilateralmente.

dilatazione delle vene del plesso pampniforme di sinistra associata a modico reflusso patologico basale intermittent

Nulla da segnalare controlateralmente

conclusioni: VARICOCELE SX DI II°

domanda: centra qualcosa con i grumi?? mi debbo operare??
ci sono altre soluzioni? quali sono le migliori e piu sicure??

cordiali saluti.


[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

tra i "grumi" e il varicocele difficile fare una correlazione diretta.

Poi la decisione di ricorrere ad una strategia chirurgica per risolvere questo nuovo problema solo il suo urologo, dopo averne discusso in diretta con lei, la può dare.

Infine, se desidera avere informazioni più dettagliate su questo particolare ma complesso tema andrologico le consiglio di consultare alcuni articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=67533

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=37883

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=54716

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=73246

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=69638

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=35752

Un cordiale saluto.
[#8] dopo  
Utente 122XXX

Iscritto dal 2009
Carissimo Dottore Beretta, la volevo aggiornare sulla situazione varicocele..e le volevo chiedere un consiglio..
Sono appena stato dal mio urologo(Dott. Micali) a modena(Policlinico, via largo del pozzo 71) e mi ha proposto di fare un intervento in laparoscopia probabilmente a fine maggio,(almeno cosi ho proposto secondo le mie esigenze lavorative)avendo un varicocele al testicolo sinistro di secondo grado.
Sono molto dubbioso se farlo.Perche' ho un paio di incertezze.
^avevo chiesto se l'intervento si poteva fare in anestesia locale, l'urologo mi ha risposto che lui vuole ooperare sotto anestesia generale!
-- ma io sono terrorizzato dall 'idea di fare la generale ho paura di avere delle complicazioni poi al risveglio..

^^io sono domiciliato a Milano e andrei a Modena da solo.. avevo informato l'Urologo di cio ma lui mi rispose che e' meglio se vado con qualcuno.. ma qui a MI sono solo..e sono terrorizzato che possa succedere qualcosa se vado da solo..

^^^questo Urologo, che sarebbe anche colui che mi opererebbe,mi era stato consigliato dal mio medico di base di giu.. solo per questa ragione vado a modena (policlinico)
---nell eventualita di prendere in considerazione di fare l'intervento qui a milano ed evitare cosi di prendere il treno subito dopo l'intervento, conoscerebbe un buon centro/clinica/ospedale dave fare l'intervento in laparoscopia???
---secondo lei quali potrebbero essere i costi dell intervento?? e quanto tempo ci vuole per recuperare al 100% ritornano alla condizioni fisiche di prima dell intev.?? durante la settimana di convalescenza che mi ha detto l'uralogo che faro', posso fare sesso?? o masturbarmi???

la ringrazio in anticipo
e mi scuso per tute le paranoie che le sto facendo
ma sono preoccupato, ho 31 anni e non ho ai subito un operazione.
cordiali saluti
Carmelo
[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

le ricordo che l'intervento da lei indicato viene eseguito nella sua città di residenza da numerose strutture ospedaliere convenzionate con il SSN, al costo di un semplice ticket.

Per darle però altre indicazioni, particolari e non di interesse generale, in questo senso deve semplicemente consultare altre sezioni del nostro sito.

Infine tutte le altre domande ed i quesiti intra e post-chirurgici che lei ci pone devono essere fatti al suo chirurgo urologo od andrologo che avrà la possibilità di vedere in diretta la sua vera e reale situazione clinica, anche durante il trattamento chirurgico che lei subirà.

Quindi è inutile che io qui, in modo non preciso, le indichi tempi e modalità che poi in modo preciso e puntuale avrà in diretta dal suo chirurgo.

Un cordiale saluto.