Utente 112XXX
Egregi Dottori,
mi rivolgo a voi perchè vorrei che mi aiutaste a prendere una decisione che ormai mi assilla da qualche mese....vi riassumo in breve la mia lunga storia clinica:

1 anno fa a causa di una torsione trascurata il testicolo dx è andato incontro a necrosi e successiva atrofia...l'urologo al quale mi sono rivolto ha ritenuto ormai inopportuno un intervento di orchiectomia e mi ha sconsigliato di fissare il testicolo sx in quanto potrei andare incontro a problemi di fertilità ( io ho 32 anni e abreve vorrei un figlio ) nei giorni scorsi a causa fi doloretti e fitte al testicolo sx e all'inguine mi sono recato in pronto soccorso e mi è stata diagnosticata una prostatite...l'urologo che mi ha visitato mi ha consigliato vivamente di fissare il testicolo "rimasto" in quanto l'intervento è banale e risolve per sempre una eventuale torsione!

Le mie domande sono queste :
Che tipo di intervento è quello di fissazione del testicolo? é vero che durante l'intervento possono verificarsi rotture di vasi sanguinei come mi è stato detto? può compromettere la fertilità? P.S. ho eseguito 3 spermiogrammi giuducati discreti dallo specialista

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
fissi quel testicolo che la torsione è dovuta ad una malformazione dei legamenti del testicolo, di entrambiu i testicoli. E' intervento banale, si operi veloce, che le torsioni sono pèiù frequenti coi grandi sbalzi di temperatura.