Utente 124XXX
Salve,
sono un ragazzo di 22 anni ed ho un problema alla mandibola:
da circa 1 settimana, non riesco ad aprire completamente la bocca, l'articolazione SX della mandibola mi si blocca circa a metà apertura, come se fosse fuori posto (in realta visivamente non sembra cosi, e alla chiusura non sento assolutamente la dentatura fuori posizione). Circa 6-7 anni fa ho ricevuto una ginocchiata laterale alla mandibola giocando a calcio, ma non ho riportato danni evidenti, solo un po di dolore per la botta che ben presto è passato. Dopo un po di tempo, ogni tanto mi capitava di sentirla schioccare (senza bloccarsi), ma di rado e sopprattutto in situazioni particolari (freddo intenso, sforzo). Di recente invece (da qualche mese al max) ha cominciato a schioccare piu spesso ed a bloccarsi, in particolare appena svegliato la mattina, ma aveva sempre smesso nel giro di poco tempo (pochi minuti max un paio d'ore). ultimamente invece la situazione è peggiorata, arrivando appunto al blocco costante.
Aggiungo anche che ho ancora tutti e 4 i denti del giudizio spuntati a "metà"(hanno cominciato a crescere anni fa) e che il mio dentista, mi ha consigliato di prendere in considerazione la possibilità di toglierli anche se non sento dolore.
in realtà ogni tanto capita che a turno i 4 denti mi facciano male per un paio di giorni, forse in corrispondenza ad un nuovo spunto di crescita, ma non ho mai ritenuto il dolore tanto insopportabile o duraturo da pensare di procedere con l'estrazione.
sapendo che la giusta diagnosi l'avro con esami e visite specialistiche, la mia domanda è:
è piu facile che il mio problema sia dovuto ai denti del giudizio (proprio qualche settimana fa l'ultimo dolore, proprio ad un SX), o ad una botta rimetiata circa 6 anni fa, che ai tempi non ha mostrato particolari danni o dolori e a distanza di anni torni a farsi sentire?

ringrazio tutti i medici che risponderanno alla mia domanda

Distinti Saluti
F.C.
[#1] dopo  
Dr. Marco Finotti
44% attività
8% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
solitamente anche se non sempre il problema articolare è indipendente dai denti del giudizio la cui necessità di estrazione dovrà essere valutata in funzione delle possibili complicanze che essi possono provocare.
il problema articolare potrebbe essere stato scatenato dal trauma e poi nel tempo aggravandosi sempre di più con la comparsa dei sintomi che lei riferisce sino a determinare il blocco articolare
al momento lei può far poco: evitare di forzare l'apertura, aprendo e chiudendo delicatamente fino a che avverte il blocco come fare una fisioterapia, impacchi caldi all'esterno sì da rilassare i muscoli, e dieta morbita evitando cibi duri che sollecitano i muscoli e l'articolazione. appena possibile afferisca ad un medico chirurgo odontoiatra esperto in gnatologia che risolverà il suo problema. direi comunque almeno per il momento di afferire alla struttura pubblica senza attendere a lungo, richiedendo una visita gnatologica; a brescia troverà chi la può visitare
[#2] dopo  
Utente 124XXX

Iscritto dal 2009
la ringrazio.... inizialmente pensavo anch'io che il problema fosse dovuto proprio al trauma di 6 anni fa, poi però leggendo su altri consulti simili, alcuni suoi colleghi collegavano questo problema ai denti del giudizio, anche perche gli utenti richiedenti dicevano di non aver subito traumi alla mandibola, e da qui è nato il mio dubbio, e anche la speranza, che la botta non centrasse niente, ma fosse colpa dei denti del giudizio che ogni tanto si fanno sentire.
la ringrazio ancora


[#3] dopo  
Dr. Marco Finotti
44% attività
8% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
solitamente, ma devo per forza generalizzare, il problema articolare dipende da un'occlusione non corretta, ma nel suo caso il trauma avrebbe potuto influire su una "patologia" di base, ma ovviamente non necessariamente. comunque è decisamente più rara la responsabilità dei denti del giudizio
[#4] dopo  
56390

Cancellato nel 2011
gentile paziente,
il trauma è stato determinante nella genesi del problema articolare con la comparsa di un click che poi è sfociato in un blocco articolare acuto.
La visita specialistica è fortemente consigliata.