Utente 125XXX
buongiorno, dovrei considerarmi un soggetto a rischio cardiovascolare date le seguenti informazioni?
- madre deceduta all'età di 27 anni per malformazione cardiaca (credo si trattasse alla valvola mitrale ma non ho potuto reperire maggiori info)
- padre deceduto all'età di 48 anni per aneurisma (era magro di costituzione ma fumava 3 pacchetti di sigarette al giorno)
- per quanto mi riguarda sono alto 1.80 e peso poco più di 80 kg, i muscoli sono diminuiti rispetto al passato (ho praticato sport agonistico per molti anni)
- esami sangue finora sempre tutti ok, glicemia e colesterolo nella norma
- episodi significativi: 5 anni fa un attacco di ansia per cui sono stato un giorno al prontosoccorso risoltosi poi con l'assunzione di alcuni calmanti. Avevo tremore alle mani e tachicardia, il cuore batteva all'impazzata e il respiro era accelerato.
- a volte dolori al petto (fitte improvvise che se ne vanno quasi subito) ma sempre dalla parte sx
- ultimamente sto cercando di ridurre il peso, anche se effettivamente faccio fatica a calare nonostante segua un'alimentazione povera di grassi

grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Massimo Tidu
36% attività
12% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Gentile utente:
Non posso esserle di aiuto per la mamma (non avendo informazioni precise, tuttavia potrebbe essere a rischio (no si puo' parlare di ereditarieta', ma solo di aumentato rischio) per quanto riguarda l'aneurisma aortico.
Per tale motivo il mio consiglio è quello di eseguire un ecocardiogramma per la valutazione dei diametri aortici.
Puo' essere utile la lettura di
http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=43747.
A disposizione per ulteriori consulti
[#2] dopo  
Utente 125XXX

Iscritto dal 2009
gent.le dottore, grazie per la sua tempestiva risposta, eseguirò un ecocardiogramma come mi ha indicato. Le chiedo ancora, potrebbe tutto questo essere connesso con l'episodio che ho descritto in precedenza e con le fitte di quella natura? Inoltre mi ero dimenticato di precisare che soffro, come ne soffriva mio padre, di gengiviti e ho letto che questo disturbo può essere legato ad alcune patologie vascolari...può esserci qualche nesso? grazie ancora
[#3] dopo  
Dr. Massimo Tidu
36% attività
12% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Non credo sia per le fitte che per le gengiviti.
Mi faccia sapere