Utente 155XXX
Gentili dottori,
la settimana scorsa mio figlio di 11 mesi e mezzo ha effettuato la terza dose di vaccino esavalente + pneumococco. Premesso che nelle due precedenti occasioni aveva avuto sempre febbre (38,5) per un giorno, irritabilità e notevole sonnolenza (lui normalmente dorme pochissimo), questa volta le reazioni sono state, a mio avviso, più preoccupanti: un'ora circa dopo la somministrazione si è addormentato di sasso e al risveglio sembrava debole e spento, durante il giorno tutto tranquillo ma alla sera prima di andare a letto ha cominciato a piangere in maniera inconsolabile, con singhiozzi violenti, crisi che si sono ripetute a intervalli per tutta la notte, durante la quale il bimbo, pur non avendo febbre (37.9) ha avuto sempre la testa, il collo , le mani e i piedi letteralmente bollenti. In una occasione, quando ho provato ad attaccarlo al seno per calmarlo, il bimbo tremava. Il giorno successivo sono continuate le crisi di pianto (anche se attenuate) e l'irritabilità, inoltre presentava un colorito giallognolo. Nei giorni seguenti queste reazioni sono andate via via attenuandosi e ad oggi il mio bimbo sembra che abbia smaltito quello che gli è entrato nel corpo, almeno spero. La mia preoccupazione è una sola: è giusto che io lo faccia soffrire così e che introduca nel suo corpo sostanze che lui evidentemente non tollera, anche alla luce di quanto letto sui componenti dei vaccini? Ci sono delle analisi del sangue da fare per capire se il mio bimbo è intollerante ad alcuni componenti il vaccino?
Infine, il mio bimbo, nato a termine, peso 2,960 kg è sempre stato al 3-5 percentile di crescita, ha sofferto di RGE, mangia molto volentieri, è molto vivace ma è sempre cresciuto poco, secondo i pediatri consultati "è fatto così", ora pesa 8,200 kg. Ci sono bambini che alla sua età pesano 10 kg o più, penso che la dose di vaccino, essendo la stessa per tutti, sia meglio tollerata da chi ha una corporatura più robusta, o sbaglio?
Fra due mesi dovrà fare MPR e meningococco C, è possibile effettuare soltanto quest'ultimo? Ho paura e sto male perchè sono fortemente combattuta nel vedere il mio bimbo stare male e farlo "per il suo bene", spero di essermi spiegata.
Vi ringrazio molto per l'attenzione e spero possiate chiarire i miei mille dubbi

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
0% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Lei si è spiegata perfettamente!
Sono la persona meno adatta a dirle qualcosa perché sono molto contraria alle vaccinazioni massicce e appartengo al fronte anti-vaccini;

mi indigna che i genitori non siano chiaramente informati (da chi promulga le vaccinazioni a tutto campo..)su rischi-benefici, effetti collaterali, eventuali reazioni postvacciniche.
Sarebbe necessario un consenso informato che allo stato delle cose non può esserci, dato che nessuna ASL è in grado di fornire documentazione, studi statistici e con essi, SICUREZZA, a genitori e bambini.

Non è neppure vero che le vaccinazioni siano "obbligatorie".. quindi vede com'è delicata la questione?

Quello che posso suggerirle è chiedere consulenza immediata ad un Medico Omeopata che potrà perlomeno limitare eventuali "danni", prescrivendo al piccolo dei rimedi (del tutto innocui, questi, e privi di qualunque controindicazione ed effetto collaterale..) sia da prendere qualche tempo prima delle vaccinazioni, sia dopo.

Cordiali saluti
Dott.Agnesina Pozzi

[#2] dopo  
Utente 155XXX

Iscritto dal 2006
Ora mi piacerebbe che anche qualche altro specialista, che magari non la pensa come lei, esprimesse un'opinione, imparziale, leggendo la descrizione delle reazioni avute da mio figlio dopo il vaccino.
La ringrazio per la risposta, Dottoressa, mi attiverò per cercare un bravo Omeopata...spero di trovarlo al più presto! Volevo solo chiederle se ritiene che il mio bimbo debba fare degli esami del sangue specifici per capire se queste reazioni post vacciniche abbiano lasciato degli strascichi (mi auguro vivamente di no!)
Buona giornata

[#3] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
0% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
No, esami specifici non ce ne sono, o almeno io non so indicargliene. L'osservazione ed i controlli periodici daranno sicurezza e contezza.
Anch'io aspetto la replica di qualche collega...

Cordiali saluti
Dott.Agnesina Pozzi

[#4] dopo  
Utente 155XXX

Iscritto dal 2006
Buongiorno Dottoressa, la disturbo per aggiornarla e perchè, purtroppo la mia preoccupazione di aver fatto male al mio bimbo non mi abbandona. L'Omeopata che mi hanno consigliato in zona e da cui ho portato il bimbo mi ha prescritto Sulphur 7ch da dare la sera prima di eventuali vaccinazioni e Thuya 30 ch sempre 3 granuli,due ore dopo, anche se pensavo che thuya potesse essere usato anche adesso che erano trascorsi 15 giorni, per disintossicarlo, ma lui mi ha detto di no, mi ha invece prescritto Nux Vomica 9ch 3 granuli da dare una sola volta. Ha dato più importanza alla fase della dentizione in quanto mi ha prescritto Chamomilla 30 ch da dare al bisogno, più volte durante la giornata e Belladonna 30 ch 3 granuli prima di coricarsi perchè gli ho detto che da quando è nato non ha mai dormito una notte intera - ha infatti molti risvegli notturni,io lo attacco al seno e dopo qualche minuto si riaddormenta e avanti così tutta la notte. Purtroppo dopo la vaccinazione appena lo metto giù piange e non riesce più a riaddormentarsi come prima -. Sinceramente io pensavo che desse più importanza alla sua disintossicazione, lo so che all'osservazione lui è vivacissimo, allegro e gioviale, ma mi creda quando l'ho visto piangere così disperatamente e assumere per due giorni quel colorito giallino ho avuto davvero paura.
Secondo lei occorre una terapia diversa?
Mi scusi se mi sono dilungata, ma penso che tanto più descrivo i sintomi nello specifico, tanto meglio si potrà stabilire la eventuale cura!
Grazie fin d'ora per la sua disponibilità, buona giornata.