Il 22 giugno, il giorno dopo l’inizio di questa estate un po’ tardiva, il brevetto che gravava sul Sildenafil, più noto come Viagra, è scaduto.

Quindi è diventato un farmaco generico e la cosa più interessante di questo evento è che ora può essere prodotto e venduto in farmacia a prezzi più bassi e più ragionevoli anche da altre industrie.

Sildenafil
Pillole di Sildenafil

La stessa ditta farmaceutica che ha lanciato il prodotto, divenuto famoso come il primo farmaco capace di contrastare numerosi problemi sessuali maschili, dovuti ad una non perfetta erezione, ha deciso di produrre un suo generico "ufficiale" che avrà naturalmente un prezzo che verrà ridotto del 20-25%.

Altre industrie italiane hanno già annunciato riduzioni più drastiche fino al 60-75% del prezzo attuale.

La riduzione del costo del Sildenafil presenta alcuni punti critici, come ad esempio il possibile aumento dell’uso indiscriminato e ludico del farmaco da parte di giovani uomini che voglio solo migliorare la loro prestazione, anche se non hanno alcun problema sessuale con tutti i rischi di numerose ed indiscriminate autoprescrizioni.

Di contro la perdita del brevetto potrebbe essere una stimolo per l’AIFA, l’Agenzia Italiana del Farmaco, l’ente pubblico che decide anche sui prezzi e l’eventuale rimborsabilità dei farmaci, a prendere in considerazione, visti i prezzi più ragionevoli, la possibilità che, in presenza di alcune patologie molto diffuse come il diabete, alcune cardiopatie e non solo le lesioni di tipo neurologico, come quelle traumatiche del midollo spinale, i pazienti possano avere una esenzione totale e quindi possano non pagare nulla per poter risolvere finalmente, senza drammi economici, il loro problema sessuale.

 

Per avere altre informazioni:

medicitalia.it/.../Disturbi-dell-erezione-e-diabete-mellito-Cosa-fare

medicitalia.it/.../Sessualita-e-fertilita-nei-traumi-vertebro-midollari