E’ la domanda che spesso ci sentiamo porre dai pazienti che devono eseguire uno studio del colon e desiderano scegliere la metodica più efficace, meno fastidiosa e con meno complicanze.

Al recente congresso statunitense DDW 2012 (Digestive Disease Week), tenutosi recentemente a San Diego, uno dei più autorevoli a livello mondiale nel nostro campo, sono stati presentati i risultati di uno studio a riguardo.

In 90 pazienti candidati ad eseguire uno studio del colon per screening e quindi diagnosi precoce di eventuali tumori colorettali, è stata eseguita una colonscopia tradizionale ed una virtuale lo stesso giorno.

Successivamente si è chiesto ai pazienti quale metodica era risultata più gradita e avrebbero voluto scegliere per il successivo controllo e ben il 77% ha risposto la colonscopia tradizionale.

Lo studio è importante perché conferma che la colonscopia tradizionale, eseguita ovviamente con adeguata sedazione non è risultata essere più fastidiosa di quella virtuale.


colonscopia tradizionale e colonscopia virtuale

Se a questo si aggiunge che i dati pubblicati in letteratura hanno dimostrato che la colonscopia è in grado di indentificare le lesioni in modo da ridurre incidenza e mortalità del cancro del colon retto e che questi dati, per quanto riguarda la virtuale al momento mancano, le conclusioni sono evidenti.

Ulteriori dati emersi dallo studio hanno evidenziato che ben il 69% dei pazienti ha riferito di sentire meno dolore o disagio durante la colonscopia tradizionale rispetto alla virtuale a fronte di un 4% che ha preferito la virtuale ed un 30% che in assoluto ha preferito la tradizionale rispetto ad un 4% per la virtuale.

Non dimentichiamo infine la non trascurabile dose di radiazioni che viene assorbita da paziente in corso di colonscopia virtuale e l'impossibilità di eseguire biopsie o polipectomie durante l'esame.

 

Fonti:

Patient Satisfaction and Preferences: Colonoscopy or Computed Tomography Colonography for Colorectal Cancer Screening - Gastrointestinal Endoscopy Vol. 75, Issue 4, Supplement, Page AB140, April 2012