occhio bionicoE' stato realizzato in USA un impianto retinico,  alimentato da una batteria, che può aiutare i non vedenti a vedere.

Il nuovo dispositivo, inventato da scienziati della Stanford University in California, utilizza uno speciale paio di occhiali che invia un fascio di luce infrarossa nell'occhio per stimolare un impianto retinico che, a sua volta, stimola il nervo ottico ad inviare le immagini al cervello.

I primi risultati di uno studio nel Regno Unito dimostrano che due uomini sono passati da essere completamente ciechi a essere in grado di percepire la luce e persino alcune forme.

Lo strumento utilizzato prevede un raccordo di un chip posizionato dietro la retina ad una batteria che deve essere montata dietro l'orecchio con un cavo.

Il chip, che funziona in una maniera simile ad un pannello solare, è montato nella parte posteriore dell'occhio.

Un paio di occhiali dotati di videocamera registra le immagini di ciò che sta accadendo davanti agli occhi del paziente e trasmette con luce infrarossa al chip retinico.

Ciò crea un segnale elettrico, che viene trasmesso ai nervi.

I ricercatori di Stanford hanno poi sperimentato un miglioramento del loro dispositivo su dei ratti eliminando la necessità di sistemi elettronici complessi e di cablaggio.

"Poiché l'impianto fotovoltaico è sottile e wireless, la procedura chirurgica è molto più semplice rispetto ad altri approcci della retina protesici", hanno detto i ricercatori.

"Tale impianto completamente integrato wireless promette il ripristino della visione utile ai pazienti accecati da malattie degenerative della retina."