Un semplice test oculare potrebbe individuare le persone che sono ad alto rischio di subire un ictus

Secondo una recente pubblicazione di alcuni colleghi ricercatori, un test che misura l'Ampiezza degli Impulsi Oculari (OPA) può rilevare in modo affidabile una condizione di parziale ostruzione (stenosi) delle arterie che alimentano la parte anteriore del cervello - le arterie carotidee - noto fattore di rischio per l'ictus. Il test-OPA può essere fatto dal medico oculista durante una normale visita.

Test di ampiezza del impulsi oculari (OPA)

Lo studio, pubblicato sulla apprezzata rivista scientifica Ophthalmology, ha confermato che i pazienti che hanno avuto i punteggi più bassi di OPA hanno avuto anche i fenomeni di occlusione arteriosa più gravi. Il team di ricerca dell'Università di Zurigo, in Svizzera, ha controllato 67 pazienti nei quali si riteneva che fosse presente una condizione di parziale occlusione arteriolare. Dall'analisi dei risulati, è emerso il giudizio del collega transalpino che ha condotto lo studio, Pascal Bruno Knecht che, concludendo, ha dichiarato che la misurazione dell'Ampiezza degli Impulsi Oculari è affidabile, semplice, economica e sicura e può ridurre l'incidenza degli ictus.