Il fenomeno obesità è in continuo aumento non solo tra gli adulti ma anche nell'infanzia, le cui cause sono:

  1. mangiar male;
  2. muoversi poco;
  3. problematiche affettive.

Per mangiar male ora è inteso anche l’assunzione incontrollata di bevande zuccherate (Sugar-sweetened beverages - SSB), tra i bambini a partire dai 2 ai 5 anni, che rientra come causa dell’obesità pediatrica e predispone ad un rischio elevato di essere obesi.

E’ quanto emerge da un recente studio di sorveglianza (Early Childhood Longitudinal Survey-Birth Cohort), condotto in VirginiaUSA, su 9600 bambini e che ha preso in considerazione l’etnia d’appartenenza, le condizioni socio-economiche familiari, l’Indice di Massa Corporea (BMI) delle madri ed il tempo trascorso davanti alla tv.

I dati così ottenuti hanno permesso di accertare che i valori più alti del BMI erano associati a quei bambini che facevano un consumo elevato di bevande zuccherate (SSB).

Tutto ciò conferma la necessità, oltre alla bontà, di utilizzare spremute o succhi di frutta non zuccherati e al 100% di frutta come alternativa corretta per soddisfare e gratificare i bimbi.

Una corretta alimentazione ed una sana attività motoria, alternativa alla televisione, completano le attenzioni da dedicare ai propri bambini.

 

FONTE:

Sugar-sweetened beverages and weight gain in 2- to 5-year-old children. 2013 Sep;132(3):413-20. doi: 10.1542/peds.2013-0570. Epub 2013 Aug 5. 

 

ARGOMENTI CORRELATI:

http://www.medicitalia.it/serafinopietromarcolongo/news/2051/Obesita-infantile

http://www.medicitalia.it/serafinopietromarcolongo/news/2148/Obesita-pediatrica-e-reflusso-gastroesofageo