Prostatite e disturbi sessuali: esiste una correlazione?

Dr. Giuseppe QuartoData pubblicazione: 08 ottobre 2011Ultimo aggiornamento: 10 maggio 2013

Effetto della prostatite sulla funzione sessuale.

Introduzione

La prostatite è una malattia della prostata molto comune; il dolore causato da questa patologia è freguentemente localizzato al perineo, nella zona sovra pubica e al pene e può indurre disfunzioni sessuali come disfunzione erettile e disturbi dell’eiaculaizone. In oltre con l’avanzare dell’età alcune malattie prostatiche compaiono simultaneamente ai disturbi sessuali, percui è difficile indentificare se la problematica sessuale sia una diretta conseguenza della prostata o legata ad altri fattori organici.

Effetto delle prostatiti sulla funzione sessuale

La prostatite è la più comune malattia della prostata negli uomini con un età inferiore ai 50 anni. In uno studio multicentrico cinese 1786 pazienti con prostatite cronica sono stati sottoposti ad un questionario IIEF per valutare la funzione erettile ed è risultato che la prevalenza di disfunzione sessuali era del 49% ,l'incidenza di eiaculazione precoce e di disfunzione erettile era tra il 26% ed il 15%. I ricecatori cinesi hanno perciò conclusoche l'incidenza di disfunzioni sessuli in pazienti con prostatite cronica è alta.

Considerando il ruolo della ghiandola prostatica nell’eiaculazione, in un altro studio, di un gruppo italiano, si è valutata la prevalenza di prostatite cronica in uomini con eiaculaizione precoce. Essendoci stata una grande incidenzadi disfunzioni sessuali ed infertilità in uomini con eiaculaizione precoce, rispetto al gruppo di controllo, lo studio ha supposto che l'infiammazione sia una delle cause per la patogenesi dell’eiaculazione precoce.

In un altro studio con 145 pazienti con eiaculazione precoce, e disturbi sessuali senza alcuna sintomatologia da prostatite, si è visto tramite visita urologica ed esame culturale che il 64% di questi aveva una prostatite cronica batterica, dopo 4 settimane di terapia antibiotca, l’83% dei pazienti in cui è stata riscontrata la prostatite presentava un miglioramento della latenza eiaculatoria e riportano un buon controllo della loro eiaculazione.

Putroppo per quanto rigurada un associazione tra prostatite e disfunzione erettile, in letteratura sono presenti pochi studi ed in nessuno di questi vi si è trovata un nesso tra le due patologie.

E' da sottolineare, però, che tale patologia provoca comunque un effetto negativo sulla qualità di vita, e di conseguenza può indurre attraverso un processo psicologico disfunzione erettile.

Conclusione

La prostatite incide in maniera negativa sulla qualità della vita.

Inoltre, il deterioramento della qualità della vita causato dalla prostatite può essere influenzato non solo dalla stessa malattia della prostata, ma anche dalla disfunzione sessuale causata indirettamente dalla patologia prostatica. Inoltre, la disfunzione sessuale può svilupparsi come un effetto collaterale a seguito dell' uso di alcuni medicinali usati per curare la malattia stessa.

E' da aggiungere che putroppo non è detto che curando la sola prostata si ritorni ad una vita sessuale normale, ma spesso è necessario intraprendere anche una terapia andrologica.

Pertanto è importante che il protocollo terapeutico sia non solo indirizzato alla cura della prostata stessa, ma deve tenere anche in considerazione il paziente e la sua situazione sessuale.

ARGOMENTI CORRELATI ALLA PROSTATA

Autore

gquarto
Dr. Giuseppe Quarto Urologo, Andrologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 2003 presso universita Federico II napoli.
Iscritto all'Ordine dei Medici di Napoli tesserino n° 2524444.

2 commenti

#2
Utente 284XXX
Utente 284XXX

SPETT. DOTT. QUARTO
PER CUI L' UNICA RELAZIONE DIMOSTRATA SCIENTIFICAMENTE TRA PROSTATITE E DEFICIT ERETTILE E' IL DOLORE

Commenti degli utenti: aperti!
Commenti dei professionisti: aperti!

Per aggiungere il tuo commento esegui il login

Non hai un account? Registrati ora gratuitamente!

Guarda anche prostatite 

Vuoi ricevere aggiornamenti in Andrologia?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.

Contenuti correlati