Disfunzione erettile: le onde d'urto che fanno bene all'amore

Dr. Fedra GottardoData pubblicazione: 22 giugno 2015Ultimo aggiornamento: 30 ottobre 2017

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa

Nuove prospettive curative nel trattamento della disfunzione erettile su base vascolare.

Evidenze crescenti dimostrano come l'uso delle onde d'urto a bassa intensità sia in grado di indurre fenomeni di neo-angiogenesi ossia di rigenerazione di nuovi vasi sanguigni a livello dei tessuti.

La tecnologia, già introdotta nella pratica clinica in ambito cardiologico per i pazienti che hanno subito un infarto, nei quali si vuole stimolare la rigenerazione dei vasi e, di conseguenza anche del tessuto cardiaco circostante, viene attualmente applicata localmente a livello del pene nel trattamento della disfunzione erettile su base vascolare.

Il deficit vascolare, ossia l'insufficiente apporto di sangue ai corpi cavernosi che producono l'erezione del pene è una delle cause più frequenti di disfunzione erettile e aumenta con l'età. Questa tecnologia è semplice, indolore e porta ad un successo duraturo (oltre due anni nel 70% dei casi) nel trattamento del deficit erettile, permettendo al paziente anche di non ricorrere ai farmaci che sostengono l'erezione. Risulta particolarmente utile in quei casi ove i trattamenti farmacologici siano sconsigliati o si siano rivelati poco efficaci.

Recenti evidenze scientifiche indicano che questa tecnologia possa essere impiegata con successo anche nel trattamento dell'Induratio penis plastica (m.Peyronie) associata ad incurvamento penieno.

 

Bibliografia:

1.Ther Adv Urol. 2013 Apr;5(2):95-9 Shockwave treatment of erectile dysfunction. Gruenwald I1, Appel B, Kitrey ND, Vardi Y.

2. Can J Urol. 2015 Feb;22(1):7614-22.Low intensity extracorporeal shockwave therapy for erectile dysfunction: a study in an Indian population. Srini VS1, Reddy RK, Shultz T, Denes B.

3. Int J Urol. 2014 Oct;21(10):1041-5. doi: 10.1111/iju.12506. Epub 2014 Jun 17. Extracorporeal shockwave therapy in the treatment of erectile dysfunction: a prospective, randomized, double-blinded, placebo controlled study. Yee CH1, Chan ES, Hou SS, Ng CF.

4. Scand J Urol. 2014 Dec 3:1-5. [Epub ahead of print] Can low-intensity extracorporeal shockwave therapy improve erectile dysfunction? A prospective, randomized, double-blind, placebo-controlled study. Olsen AB1, Persiani M, Boie S, Hanna M, Lund L.

Autore

fedragottardo
Dr. Fedra Gottardo Urologo, Andrologo

Laureata in Medicina e Chirurgia nel 2001 presso Università di Padova.
Iscritta all'Ordine dei Medici di Padova tesserino n° 9604.

22 commenti

#1
Dr. Giulio Biagiotti
Dr. Giulio Biagiotti

Gentile Dottoressa,
potrebbe aggiungere un minimo di bibliografia?
Buon lavoro

#7
Utente 266XXX
Utente 266XXX

Dr.ssa Gottardo, a parte la bibliografia o studi clinici, lei ha esperienza diretta di questa metodologia?

#8
Dr. Fedra Gottardo
Dr. Fedra Gottardo

Sì, la mia esperienza personale direi che riproduce i risultati della letteratura . l'importante è selezionare accuratamente i pazienti prima di intraprendere il trattamento, in quanto le onde d'urto sopperiscono ad un deficit vascolare e non di altra natura (neurologico ad es.).

#9
Utente 266XXX
Utente 266XXX

Grazie dr.ssa Gottardo.
Qual è il protocollo che lei segue/consiglia?
In rete ho trovato professionisti/studi medici che benchè utilizzino lo stesso macchinario adottano frequenze e numero di sedute molte differenti.
C'è chi asserisce che bastino 4 sedute da 30 minuti l'una con frequenza settimanle e chi invece ritiene siano necessarie due sedute settimanali per 8/12 sedute complessive.

#10
Dr. Fedra Gottardo
Dr. Fedra Gottardo

Gentile utente, a seconda della gravita' del deficit propongo un primo ciclo di sei sedute articolate in 3 settimane, che e' valido nel deficit medio-lieve, ovverossia un secondo ciclo di 6 sedute a seguire nel deficit grave. La durata del singolo trattamento e' di circa 15 minuti. Il protocollo e' quello uniformemente approvato a livello internazionale con uno schema ben preciso e riproducibile di applicazione della sonda.

#11
Utente 266XXX
Utente 266XXX

La ringrazio dr.ssa e le auguro buone vacanze.

#12
Utente 368XXX
Utente 368XXX

Fatte 5 sedute con sistema renova... E storz trattamento inutile, anzi peggjoramento del quadro fibrotico

#13
Dr. Fedra Gottardo
Dr. Fedra Gottardo

Mi perdoni, ma il trattamento con il macchinario che nomina si basa su una tecnologia completamente diversa e che, dal punto di vista scientifico, non ha in effetti dato risultati soddisfascenti tant'è vero che è stata progressivamente abbandonata.

#14
Utente 368XXX
Utente 368XXX

Il trattamento che ho effettuato e' il seguente e mi sembra sia lo stesso del suo articolo: TERAPIA E PREVENZIONE DELLA DISFUNZIONE ERETTILE CON ONDE D’URTO
LINEARI A BASSA INTENSITÀ (LISWT RENOVA)
Recentemente è entrata nella pratica clinica la terapia della DE con onde d’urto (shockwaves) lineari a bassa intensità. Si tratta della più grande rivoluzione dall’introduzione del Viagra in grado di PREVENIRE e GUARIRE la disfunzione erettile (DE), o consentire, nelle forme più gravi, che
non rispondono ai farmaci (orali o per iniezione intracavernosa), di RISPONDERE ALLE TERAPIE PIU’ SEMPLICI.
Ho effettuto 3 sedute con questo metodo e 2 con lo storz ma non alhanno risloto la problematicia
Le onde d’urto a bassa intensità (LISWT) stimolano nel tessuto trattato la creazione di nuove reti di vasi sanguigni. Il processo, chiamato neoangiogenesi, conduce alla formazione di un nuovo sistema vascolare negli organi esposti alle onde d’urto.

La terapia oltre a migliorare la vascolarizzazione del cuore è efficace anche per il pene. Infatti l’80% dei casi di disfunzione erettile hanno una causa vascolare. Se le Onde d’Urto Lineari a Bassa Intensità sono applicate ai corpi cavernosi del pene ne rigenerano il tessuto vascolare aumentando l'afflusso di sangue al tessuto erettile e consentendo il raggiungimento e il mantenimento di una piena erezione.
Ho effettuato 3 renova e 2 storz ma si sono rivelati totalmente inefficaci sia sulla funzione che sulla curvatura.

#15
Dr. Fedra Gottardo
Dr. Fedra Gottardo

Confermo che renova è analogo ma storz no, e cmq. I protocolli minimi sono di 6-12 sedute a seconda del caso clinico.

#16
Utente 368XXX
Utente 368XXX

Il trattemto e' stato interrotto causa del peggioramento del quadro fibrotico dimostrabile con ecografia precedenta a trattammeto e successiva... La mia e' una fibrosi post proapismo e lo specialista che mi ha fatto il trattamento parlava di risultati eccellenti anche nel caso di fibrosi.. Oltretutto e' molto dispendioso si va dalle 150 alle 200 euro a seduta, il SSn non lo passa almeno nel cemtro italia.

#17
Dr. Fedra Gottardo
Dr. Fedra Gottardo

In questo caso devo dirle che l'indicazione al trattamento è individuale perché non rientra nelle casistiche standard di applicazione di queste tecnologie..pertanto anche il risultato non è prevedibile.

#19
Utente 210XXX
Utente 210XXX

Salve dottoressa,
io sarei interessato a tale trattamento, ma prima vorrei un suo parere in modo da non inciampare in un collega meno sincero.
Siccome io non sto in condizione economiche agiate, vorrei non buttare soldi e nn avere risultati sperati.
4/5 anni mi fu diagnosticato un'impotenza psicologica anche se tento autoerotismo. Non riesco ad avere un'erezione e quando ce l'ho la perdo subito.
Secondo lei le onde d'urto possono risolvere al 100% il problema? E quante sedute mi consiglierebbe e soprattutto come posso capire che la macchina è quella giusta per il trattamento?
La ringrazio anticipatamente.
Dio vi benedica.

#20
Dr. Fedra Gottardo
Dr. Fedra Gottardo

In risposta al suo quesito posso dirle che se la disfunzione erettile è su base puramente psicologica le onde d'urto non sono di alcun aiuto.

Commenti degli utenti: aperti!
Commenti dei professionisti: aperti!

Per aggiungere il tuo commento esegui il login

Non hai un account? Registrati ora gratuitamente!

Guarda anche impotenza 

Vuoi ricevere aggiornamenti in Andrologia?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.

Contenuti correlati