x

x

Curcuma e attività antiinfiammatoria nelle prostatiti

Dr. Andrea Militello Data pubblicazione: 21 aprile 2016

prostata e curcuma

L’Urologo (e il paziente) sa quanto sia talvolta impegnativo risolvere i disagi e i sintomi di una prostatite cronica abatterica. 

Spesso la noxa patogena è in grado di iperattivare il sistema immunitario inducendo un automantenimento del processo reattivo e l’evoluzione tessutale in fibrosi e sclerosi.

Numerosi studi preclinici hanno evidenziato l’efficacia della curcumina nel trattamento delle malattie infiammatorie, con ruoli inibitori specifici verso le citochine pro-infiammatorie

Ormai tutti conosciamo la curcuma, una delle spezie orientali ormai più utilizzate e, forse non lo sapevate, uno degli ingredienti del curry.

E’ ricchissima di antiossidanti e vitamine e contiene la curcumina una molecola dal potere benefico tra i più elevati in natura.

Numerosi studi stanno evidenziando l’utilità dell’uso della curcuma anche nel trattamento della patologia infiammatoria prostatica.

 

 Anti-inflammatory effects exerted by Killox, an innovative formulation of food supplement with curcumin, in urology.

Submited: European Review for Medical and Pharmacological Sciences. Febbruary 2016

Cosentino V., Cosentino m., Fratter a.

Autore

andrea.militello
Dr. Andrea Militello Urologo, Andrologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1991 presso Università La Sapienza di Roma.
Iscritto all'Ordine dei Medici di Roma tesserino n° 43740.

14 commenti

#5
Utente 202XXX
Utente 202XXX

Articolo molto interessante dottore. Mi é stata diagnosticata una prostatite. Ora sto prendendo Unidrox da 6 gg ma addirittura lo stimolo minzione le in frequenza è aumentato. È possibile prendere la curcuma e altri fitoterapici insieme alle cure classiche? Il mio erborista mi consigliava anche uva ursina e quercitina. Volevo sapere se la contemporanea assunzione di fitoterapici interferisce con l antibiotico. Grazie

#7
Utente 408XXX
Utente 408XXX

Buon giorno. Per puro caso mi è stata riscontrata una vescica ingrossata con un residuo post-minzionale di circa 600-700 cl. Ho effettuato diversi controlli: funzione renale nella norma, ecografia dei reni nella norma, urinocoltura negativa, ecografica post-rettale nella norma con prostata di circa 2.8, nella cistografia non si evidenziano ne calcoli ne tumori ne stenosi uretrali, Psa nella norma. Il primo specialista dopo avermi cateterizzato una settimana mi ha consigliato di prendere Urorec e farmi vedere a fine 2016. Il secondo specialista mi ha consigliato di mettere il catetere per 3 mesi e poi operarmi per "ripulire e allargare" nel tentativo di recuperare la vescica a par suo oramai totalmente compromessa. Cosa mi consigliate viste le due visioni leggermente diverse..

#8
Dr. Andrea Militello
Dr. Andrea Militello

UTENTE 202606 il 22.04.2016 : salve, si possono essere assunti senza creare nessuna interferenza

#9
Dr. Andrea Militello
Dr. Andrea Militello

UTENTE 408645 il 23.04.2016 : Opterei per lìalafa litico ed una valutazione uroflussometrica tra un mese

#10
Utente 418XXX
Utente 418XXX

Buonasera dott.
Anche io affetto da prostatite ed epididimite abatteriche croniche vorrei sapere qual'è la quantità giornaliera consigliata di curcuma in polvere. Grazie 1000 e buona serata

#11
Dr. Andrea Militello
Dr. Andrea Militello

# 10

Salve, mi scuso con il ritardo nella risposta

i prodotti da me utilizzati ne contengono 200 mg

#12
Utente 418XXX
Utente 418XXX

Buongiorno dott. non si preoccupi.
Io al momento metto poco meno di metà cucchiaino da caffè di curcuma in polvere nel piatto mescolato bene al cibo. Può essere corretta la cosa
Cordiali saluti

#13
Utente 456XXX
Utente 456XXX

salve dottore
facendo riferimento al suo articolo ho trovato in vendita due tipologie di integratori di curcuma..quelli normali (ne ho trovati da 1200mg ) e quelli "lipoidrosolubili" di nuova formulazione (che leggevo sembrano essere piu efficaci ).. quale di queste due consiglia? e questo integratore puo dare problemi a chi soffre di gastrite?

#14
Dr. Andrea Militello
Dr. Andrea Militello

Utente 456539 il 29.07.2017

sicuramente la seconda categoria garantisce un miglior assorbimento

Commenti degli utenti: aperti!
Commenti dei professionisti: aperti!

Per aggiungere il tuo commento esegui il login

Non hai un account? Registrati ora gratuitamente!

Guarda anche prostatite 

Vuoi ricevere aggiornamenti in Andrologia?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio

Contenuti correlati