x

x

Colon irritabile? Non sempre: a volte una valutazione corretta e completa modifica la diagnosi!

Dr. Andrea Favara Data pubblicazione: 07 settembre 2011

La sindrome dell’ intestino irritabile è una patologia molto diffusa e la diagnosi prevede l’ utilizzo dei cosiddetti criteri di Roma III.

La colite microscopica e la colite focale attiva sono invece patologie meno comuni che tuttavia prevedono un approccio terapeutico diverso.

Un lavoro appena pubblicato su Gastroenterology ha studiato mediante colonscopia e biopsie 378 pazienti, 226 dei quali affetti da sindrome dell’ intestino irritabile e 152 controlli e ha dimostrato che:

- nel 4.3% dei pazienti con colon irritabile diarrea predominante e nel 3% di tutti i pazienti con colon irritabile era presente una colite microscopica

- nel 6.6% dei pazienti con colon irritabile è stata identificata una colite focale attiva

- nessun caso di colite microscopica  e di colite focale attiva è stato identificato nei 152 controlli

 

In circa il 10% dei casi quindi la diagnosi iniziale non era corretta ed è stato possibile porre la diagnosi giusta solo mediante colonscopia ed esame istologico.

Appare quindi ragionevole proporre un esame endoscopico e prelievi bioptici a pazienti affetti da colon irritabile soprattutto se affetti da variante ‘diarrea predominante’ e se la terapia risulta insoddisfacente, permettendo di identificare i pazienti nei quali una nuova diagnosi permette un approccio terapeutico mirato e più efficace.

 

BMC Gastroenterology 2011,11:96

Autore

andreafavara
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1991 presso Universita' Studi Milano.
Iscritto all'Ordine dei Medici di Milano tesserino n° 31610.

6 commenti

#1
Utente 221XXX
Utente 221XXX

Buongiorno Dottore
mi rivolgo a Lei sperando di poter avere almeno delle minime risposte, che possano (SPERO)rassucurarmi un pò.
Mio padre (63 anni) da circa 8 giorni non è frequente nella defecazione, un solo giorno, probabilmente allo sforzo ha trovato un po di sangue, a da un mese (causa ospiti in casa) trattiene l'aria intestinale. Due giorni fa ha avuto dei dolori al fianco, si è recato in ospedale, gli hanno fatto delle ecografie all'addome e non gli hanno diagnosticato nulla, tranne che l'intestino carico di feci, percio gli hanno consigliato la colonscopia. Tornato a casa è riuscito a scaricare sottoforma di diarrea grazie alla tisana o all'olio di ricino. Il peso del mio papà non sembra calato, ne pallido, l'addome lo trovo gonfio.
Mi dia per favore anche delle piccole impressioni o risposte. LA PREGO

#2
Dr. Andrea Favara
Dr. Andrea Favara

Alla sua eta' e con i sintomi che riferisce credo corretto eseguire accertamenti, tra i quali la colonscopia. La diagnosi poi sara' conseguente. Se pone il quesito nella sezione apposita del sito potra' ricevere anche risposte di altri colleghi. Auguri!

#3
Utente 285XXX
Utente 285XXX

buona sera Dottor Favara.
Sono circa venti giorni che ho mal d stomaco più o meno tutti i giorni che irradiano dietro la zona lombare dietro la schiena in senso orizzontale. ho avuto tre coliche in questo arco di tempo accompagnate da diarrea . mi tira l'inguine fino a metà gamba e tutte le mattine mi sveglio con una forte nausea e ogni qualvolta mangio o bevo inizio ad accusare mal d stomaco.
Premetto che sto mangiando quasi in bianco da 15 giorni.Mi sa indirizzare in qualche direzione perché non riesco a capire cosa possa essere; mi sono recata pochi giorni fa dalla dottoressa dicendomi che potrebbe essere qualche intolleranza e le aggiungo che ho questi episodi da 6 mesi di coliche da quando prendo la pillola anticoncezionale, può essere questa??

cordialmente Barbara.

#4
Dr. Andrea Favara
Dr. Andrea Favara

Buongiorno, difficile dirlo a distanza senza una visita che è essenziale ed eventuali accertamenti da programmare in base all' esito della visita.Ne approfitto per segnalare a lei ed eventuali lettori che la sezione del sito per porre quesiti non è questa per cui in futuro utilizzi la parte dedicata.Prego.

#5
Utente 592XXX
Utente 592XXX

Salve sono un ragazzo di 19 anni,ed ho problemi a defecare sono giorni che non defeco piu se defeco,defeco non in piccole quantita ma in piccolissime quantità,ho dolori al petto a volte sento bruciore al centro,a volte nella zona del cuore ho delle fitte ed altre fitte anche stotto al pettorale,braccia,spalle,schiena e spina dorsale,di notte non riesco a dormire e sento l'intestino o lo stomaco brontolare di continuo senza sosta,di sera a volte ho la pancia gonfia,e da seduto a volte respiro in modo diverso non affannoso ma ho meno fiato di quando sono all'impiedi,ripeto sono un ragazzo di 19 anni alto 1,75 e peso sui 90 kg,e un periodo brutto e non so cosa sia,sopratutto in questo periodo che stiamo attraversando ora,la prego mi risponda,grazie e cordiali saluti.

#6
Utente 592XXX
Utente 592XXX

Mi sento addolenzito,mi fa male da per tutto

Commenti degli utenti: aperti!
Commenti dei professionisti: aperti!

Per aggiungere il tuo commento esegui il login

Non hai un account? Registrati ora gratuitamente!

Vuoi ricevere aggiornamenti in Gastroenterologia e endoscopia digestiva?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.